1BASTIA UMBRA – Punto di riferimento del settore, Expo Casa continua a crescere e a riscuotere consensi. La collaborazione tra Epta Confcommercio Umbria, che ha ideato e organizzato la manifestazione per trentasei edizioni, con l’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia si conferma una scelta vincente e stimolante per i visitatori. Il pubblico, composto da un numero sempre crescente di settore e professionisti, trova nell’esposizione tradizione, innovazione, contatti e tantissimi momenti culturali e spunti di riflessione.

Siamo riusciti  – spiega Aldo Amoni, Presidente di Epta – a superare i confini regionali e a diventare veramente un evento nazionale. Il nostro è un costante sforzo di squadra che il pubblico ha capito e sta premiando. Grazie all’Accademia e ai nostri espositori siamo diventati un’esposizione unica e di altissima qualità.

Penso anche agli appuntamenti di Piazza Tecla, nel cuore della manifestazione, e in particolare a quello di martedì 6 marzo. Alle 16.00 il Collegio dei Geometri e Geometri laureati delle Province di Perugia e Terni e la società Tecla Costruzioni in Legno terranno l’incontro Abitare il Legno. Al suo interno ci saranno due grandi momenti: Passione Legno con Paolo De Martin e l’incredibile Sistina Experience, la presentazione del grandissimo progetto realizzato da Archimede Arte, DICA/UNIPG, ABAPG e Tecla che porterò la Cappella Sistina in tutto il mondo!

Tra i tanti temi dell’edizione 2018 c’è anche quello della ricostruzione post sisma e delle proposte studiate per rispondere alle emergenze dell’abitare moderno. Un abitare in cui il concetto di “casa” è elastico e in evoluzione, adattandosi a realtà sempre nuove. Ad incarnare questo concetto è, in particolare, il nuovissimo salone Vivere Dovunque, situato nell’area esterna dell’evento.

Il pubblico trova qui soluzioni abitative e idee innovative per vivere nei più svariati contesti geografici e urbani, per sentirsi comunque e dovunque a casa propria. Tra le tante proposte anche un’unità abitativa di oltre 100 metri quadrati con porticato coperto, realizzata con una struttura portante in acciaio e moduli prefabbricati personalizzabili. Una casa innovativa che richiede fondazioni contenute e non ha bisogno di scavi, potendo quindi essere realizzata molto rapidamente (in tre mesi ne possono essere realizzate 20). Non solo, l’impianto elettrico è realizzato a risparmio energetico ed è prevista la possibilità di un impianto fotovoltaico.

Per scoprire tutte le novità e programmare la propria visita ancor prima di essere ad Umbriafiere è possibile scaricare la nuovissima app di Expo Casa. Basta andare su www.ubi-co.com e scaricarla per scoprire il programma, usare la mappa interattiva e cominciare subito a vivere l’esposizione.

Per restare aggiornati potete anche visitare il sito: www.expo-casa.com e la pagina facebook: @expocasaitalia (136)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini