Trasferta vittoriosa in Galles per i giovani dell’under 14. Scendono in campo anche la serie C e le under 18 e 16

1PERUGIA – La Barton Cus Perugia torna in campo domenica pomeriggio (ore 15,30) a Pian di Massiano. I biancorossi affronteranno il Pro Recco nella partita valida per la quinta ed ultima giornata di andata del campionato nazionale di rugby di serie A maschile, seconda fase poule 3. L’incontro sarà arbitrato da Salierno Massimo (Napoli) in collaborazione con Iavarone (Perugia) e Fioretti (Napoli).

“Veniamo da una discreta prestazione fatta a Torino – afferma coach Alessandro Speziali – dove abbiamo preso un punto, dopo una trasferta lunghissima fatta in giornata. Questo significa che i ragazzi ve la stanno mettendo davvero tutta. Domenica giochiamo in casa contro una squadra blasonata come Recco, che più volte ha disputato le finali per accedere al campionato di Eccellenza. Il pronostico non è dalla nostra parte ma come sempre, quando siamo in casa, daremo il 150%”

Ecco l’elenco dei convocati per la partita di domenica: Alunni Cardinali, Battistacci, Bellezza E., Bellezza M., Bello, Biondi, Crotti, De Leo, Delorenzi, Gatti, Gioè, Khayari, Macchioni, Masilla, Mazzanti, Milizia, Paoletti, Pettirossi M., Pettirossi T., Scaloni, Steri, Tesorini, Vizioli.

Classifica: TkGroup Torino 17 punti, Pro Recco 14, Cus Torino 12, Primavera 9, Barton Cus Perugia 6, Gran Sasso 2.

SERIE C – Quarta giornata di ritorno del campionato interregionale di rugby maschile di serie C2, girone Umbria e Marche, per la Barton Rugby Perugia che domenica pomeriggio (alle ore 14,30) giocherà sul campo del Città di Castello.

UNDER 18 E 16 – Partita di recupero della sesta giornata dei rispettivi campionati nazionali Elite, invece, per le giovanili della Barton. L’under 18 giocherà alle ore 12,30 ad Imola contro il Romagna mentre l’under 16 alle ore 11 a Bologna contro il Reno.

UNDER 14 – Trasferta in Galles ricca di soddisfazioni per i giovanissimi dell’under 14. Sabato scorso hanno superato i pari età della Dinas Powys RFC di Cardiff con il punteggio di 27-24, dopo aver disputato una partita molto combattuta.

Il giorno successivo si sono recati al Principality Stadium di Cardiff per assistere alla quarta giornata del NatWest 6 Nazioni 2018 che aveva visto l’Italia contrapposta ai padroni di casa. “Per i ragazzi – dichiara Alessandro Speziali, coach dell’under 14 insieme a Matteo Giorgetti – è stata sicuramente un’esperienza bellissima. Io l’avevo già fatta 6 anni fa con l’allora under 16, dove c’erano giocatori come Alunni Cardinali e Tesorini, che oggi sono in prima squadra.

I ragazzi si sono misurati con un altro rugby. Sono riusciti a vincere giocando, probabilmente, la più bella partita di tutta la stagione. Si sono divertiti tantissimo e hanno fatto un’esperienza che pochi loro coetanei possono vantare. Di questo siamo molto felici. Ringraziamo chi ci ha permesso di realizzarla come Federico Bevilacqua, che ci ha messo a disposizione gratuitamente i pullman per i trasferimenti da Perugia a Roma e ritorno, la Federazione che ci ha dato il nulla osta per giocare in Galles e tutti quelli che, in qualche modo, hanno contribuito economicamente alla trasferta. E’ stata un’esperienza straordinaria che faremo in modo di ripetere nei prossimi anni, anche se non sempre in Galles, possibilmente sempre con i ragazzi dell’under 14.

Ringrazio tutti a partire da Matteo Giorgetti e dai genitori, che come sempre ci hanno ci sono stati dietro. Ci hanno aiutato e senza di loro questa esperienza non sarebbe stata possibile da realizzare e da organizzare. Ringrazio Stefano Rossetti su tutti ed, infine, la società, il Rugby Perugia, che comunque ci ha permesso di raccogliere fondi durante le manifestazioni, le partite della prima squadra, che ci ha donato interamente il ricavato della cena di Natale per la causa trasferta Galles.

Infine, un plauso va ai ragazzi che hanno dimostrato che effettivamente il loro livello tecnico si è alzato tantissimo e che con il lavoro costante si possono ottenere delle belle soddisfazioni sia con squadre in Italia sia con quelle fuori dalla nostra nazione”. (173)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini