Come associazione di volontariato dell’anno si è aggiudicata il “Premio internazionale san Pio da Pietralcina”

1MARSCIANO _ Si è svolta domenica 18 marzo 2018 presso la sala dei Notari di palazzo dei Priori a Perugia la cerimonia di assegnazione del “Premio internazionale san Pio da Pietralcina” indetto dalla omonima associazione di volontariato di Perugia con il patrocinio della “Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza – opera di san Pio da Pietralcina” di San Giovanni Rotondo.

Il premio, che è alla sua prima edizione, si rivolge ai volontari e alle associazioni di volontariato che attraverso l’impegno sociale e la solidarietà nel loro agire hanno promosso e sostenuto i valori propri dell’azione della Protezione civile. Tra le tante realtà da tutta Italia e dall’estero che hanno partecipato a questa prima edizione del premio, il Gruppo comunale di Protezione civile “Marsciano 2004” si è aggiudicato il premio all’associazione dell’anno (uno dei 4 assegnati con gli altri destinati al volontario, alla volontaria e al formatore dell’anno) per essersi distinta nel corso del 2017 in situazioni emergenziali e di assistenza alla popolazione colpita da varie calamità, prima fra tutte quella del terremoto.

Si tratta di un importante riconoscimento della capacità operativa che da anni caratterizza il Gruppo di Marsciano guidato da Luca Montagnoli e che grazie anche al supporto dell’Amministrazione comunale ha saputo guadagnarsi un ruolo significativo nel sistema regionale e nazionale di Protezione civile.

Proprio nelle scorse settimane il Gruppo, uno dei più numerosi dell’Umbria, ha visto incrementare il numero di volontari di 25 nuove unità che hanno superato l’esame finale, presso il Centro di Protezione civile di Foligno, del corso iniziato nel 2017. Con i nuovi ingressi è di 101 il numero di volontari su cui può contare “Marsciano 2004”.

Il gruppo in questi anni è stato attivo in moltissime emergenze a livello regionale e nazionale, tra cui, ad esempio, i terremoti di Abruzzo ed Emilia Romagna e l’alluvione di Genova. Quindi, dal 24 agosto 2016, ovvero con l’inizio della sequenza sismica che ha colpito il Centro Italia, ha operato per portare assistenza alla popolazione e per il superamento della fase emergenziale.

L’impegno della Protezione civile di Marsciano negli scenari di emergenza nazionale non le ha tuttavia impedito di essere presente anche sul territorio comunale con i suoi volontari e attrezzature per tutte le esigenze operative che si sono presentate in questi anni, sia quelle di carattere emergenziale, come il sisma del 2009 e l’alluvione del 2012, che quelle legate alla sicurezza durante eventi e manifestazioni.

“Faccio le mie congratulazioni – afferma il Sindaco Alfio Todini – al nostro gruppo di Protezione civile per il riconoscimento ottenuto. La loro opera preziosa per tutta la comunità marscianese e non solo la possiamo apprezzare in tutti i momenti in cui siamo chiamati ad affrontare criticità ed emergenze, piccole e grandi, compresi gli ultimi eventi meteo che hanno interessato anche il nostro territorio.

Per tutti noi si tratta di un patrimonio di generosità che va riconosciuto e salvaguardato. Colgo l’occasione anche per salutare e fare i miei migliori auguri ai nuovi volontari che si sono aggiunti a seguito del corso appena concluso”.

  (195)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini