Venerdì 30 marzo, alle 18, il concerto nell'auditorium del Conservatorio “Francesco Morlacchi. Ci sarà il talentuoso violinista Daniele Orlando

1PERUGIA – Ragione e sentimento: una Pasqua con la musica da camera per archi, fiati e pianoforte. Prosegue, con un ospite d’eccezione, il viaggio della pianista perugina Linda Di Carlo nella musica della compositrice francese Louise Farrenc.

2Venerdì 30 marzo, alle 18, l’auditorium del Conservatorio “Francesco Morlacchi” di Perugia ospiterà infatti il concerto della Di Carlo insieme al giovane talentuoso violinista Daniele Orlando, primo violino dal 2014 dei prestigiosi Solisti Aquilani e tra gli astri nascenti del concertismo italiano e internazionale. Considerato da direttori e critici “una delle scoperte più importanti tra le nuove generazioni di solisti per la sua straordinaria musicalità e tecnica virtuosa”, Orlando è stato membro della Gustav Mahler Jugend Orchester, della European Union Youth Orchestra e dell’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado, e dal 2009 è primo violino solista anche dell’Officina Musicale.

Dopo un’introduzione della musicologa Bianca Maria Antolini, storica collaboratrice della Società italiana di Musicologia, l’appuntamento di venerdì 30 – ad ingresso gratuito – vedrà in programma le sonate per violino op. 37 e 39 della Farrenc, a cui Di Carlo e Orlando dedicheranno una prossima registrazione discografica con la partecipazione del primo violoncello del Teatro Carlo Felice di Genova, Pierluigi Sanarica, per l’etichetta olandese Brilliant Classics.

L’album, di cui il concerto pasquale al Conservatorio perugino sarà una sorta di anteprima, sarà il terzo di una serie di dischi registrati da Linda Di Carlo per la prestigiosa casa discografica dedicati alla musica da camera con pianoforte della compositrice francese, e seguirà il cd del 2014 con il Quintetto Bottesini e quello del 2017 con le prime parti dei Fiati dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma.

  (156)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini