Gli organizzatori: “Un grande evento sportivo veicolo di promozione per il territorio”. Circa 2mila atleti partecipanti, leggero calo nelle non competitive per via della pioggia

1CASTIGLIONE DEL LAGO – Chiusa la 17esima edizione della Strasimeno è tempo di bilanci per il Comitato organizzatore. Se da un lato sono stati confermati i numeri già straordinari della passata edizione, con circa 2mila atleti partecipanti, dall’altro si è registrato un leggero calo di iscrizioni nella passeggiata non competitiva, probabilmente a causa della pioggia. Il maltempo ha messo a dura prova gli atleti nelle gare competitive così come gli organizzatori e, soprattutto, i volontari che lungo il percorso si sono adoperati per far sì che tutto si svolgesse nel migliore dei modi.

“Proprio a tutti i volontari – fanno sapere gli organizzatori – e al mondo delle associazioni del Trasimeno ci sentiamo di rivolgere il nostro apprezzamento e ringraziamento. Dalle Misericordie di Castiglione del Lago, Passignano e Magione, alle Avis di Castiglione del Lago, Sant’Arcangelo di Magione e San Feliciano, ai Cb, Cis e Spazio popolare di Tuoro, passando per i Cover di Passignano, Csc e Circolo Arci Castiglione del Lago, Comitato Sagra del pesce di Borghetto e Protezione civile di Corciano. Ringraziamo anche le forze di polizia che con il loro impegno hanno fatto in modo che la manifestazione si svolgesse in sicurezza, la Trasimeno servizi ambientali, che ci ha supportato per limitare l’impatto ambientale, e infine tutte le amministrazioni lacustri che da sempre ci sostengono e ci incoraggiano a proseguire nel nostro lavoro”.

“Siamo consapevoli – hanno aggiunto gli organizzatori – che la Strasimeno oltre a essere ormai un grande evento sportivo è anche un veicolo di promozione per il nostro territorio e di questo siamo particolarmente orgogliosi. Le società sportive Asd Filippide Avis Castiglione del Lago, Atletica Avis Perugia e Dreamrunners Perugia vi aspettano il prossimo anno sperando che Giove pluvio per l’occasione scelga altri lidi”. (144)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini