La folignate Naomi Vernaccia intende realizzare nel villaggio Mamba Tumaini. E’ avviata la raccolta fondi e i lavori prenderanno il via dal mese di agosto 2018

1FOLIGNO – In Kenia la folignate Naomi Vernaccia, originaria del territorio di Sant’Eraclio è un fiume in piena e si contraddistingue per la sua incessante operosità a livello educativo e formativo nei confronti delle nuove generazioni africane.

1Ha appena completato la realizzazione dell’asilo nido “Viola Happy Day Care” ospitato nella biblioteca del villaggio “Mamba Tumaini”, che si e già immersa a capofitto in un altro progetto ambizioso, costruire la “Busy Bee” una scuola materna. “Il nostro obbiettivo è creare – sostiene Naomi Vernaccia – una scuola adatta alla popolazione e rispettosa e radicata nella cultura keniota.

Abbiamo ideato uno stile costruttivo che somiglia a quello tipico del villaggio africano. Negli anni struttureremo diversi indirizzi scolastici: la materna, la bassa, l’alta primaria. Ognuno di essi sarà costituito da tre classi riunite sotto un unico grande tetto esagonale con una veranda che correrà tutto intorno per permettere una connessione tra le classi nel periodo delle piogge. La struttura scolastica avrà accorgimenti che consentiranno un risparmio energetico.

Il tetto centrale – dichiara Naomi – sarà formato da lamiere opache che permetteranno l’illuminazione   naturale senza bisogno dell’elettricità; quello della veranda sarà in lamiera colorata per avere ombra. Il corridoio sotto la veranda sarà sede di laboratori creativi mentre nella veranda i bambini potranno mangiare i pasti.

Il tetto trasparente e le aule semiaperte permetteranno di studiare in un ambiente naturale. Per una crescita non solo intellettuale – sottolinea la Vernaccia – ma anche sociale, gli alunni verranno responsabilizzati nel mantenimento della scuola tramite la pulizia delle aule, delle stoviglie dopo i pasti, delle uniformi e del giardino scolastico. Il primo passo del progetto è rappresentato dalla materna “Busy Bee” un complesso scolastico costituito da due classi, un bagno e un aula multimediale i cui lavori inizieranno ad agosto e saranno effettuati da una ditta locale keniota.

Il progetto è stato curato nei dettagli dall’ingegnere edile Valter Filippetti della società cooperativa di Gubbio Coprogetti che è venuto nel nostro villaggio in Kenia per effettuare le misurazioni e concepire il modello costruttivo mentre l’ingegnere edile Edoardo Filippetti ha elaborato il progetto con il computer.

La scuola sarà operativa nel gennaio 2019. Tutti coloro che sono disponibili a raccogliere fondi – conclude Naomi Vernaccia – potranno recarsi con la donazione alla Cartoleria Pitagora e Libreria Puka Puka di Sant’Eraclio o effettuare un bonifico all’Iban IT 37 Z 01030 21700 PREP 96037736  intestato a Naomi Vernaccia. (179)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini