Le manette sono scattate nel centro storico, in flagranza di reato. A casa i Carabinieri hanno trovato anche bilancino di precisione e materiale per tagliare la cocaina

cara-arresto-copiaGUALDO TADINO – Ancora una volta, grazie alla preziosa collaborazione tra cittadini e Istituzioni, i Carabinieri di Gualdo Tadino hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un italiano, 50enne, operaio di Gualdo Tadino, già noto alle forze dell’ordine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Erano diventati continui e molto strani i movimenti intorno a un’abitazione del centro storico, tanto che alcuni residenti nella stessa zona hanno deciso di informare i Carabinieri di quanto stesse accadendo.

Ad ogni ora del giorno e della notte, giovani e meno giovani, italiani e stranieri, si recavano presso quella casa per acquistare stupefacenti.

I Carabinieri, raccolta la notizia, hanno organizzato dei servizi specifici di osservazione per verificare quanto precedentemente appreso, identificando anche il proprietario della stessa; hanno poi atteso il momento opportuno e, nei pressi della stessa casa, lo hanno fermato e perquisito a bordo della propria auto, trovandogli alcuni grammi di stupefacente.

La perquisizione è stata chiaramente estesa anche alla sua abitazione, dove i militari hanno rinvenuto circa 35 gr. di cocaina, alcuni gr. di hashish e tutto il materiale necessario per il taglio e il confezionamento dello stupefacente, compreso un bilancino di precisione. E’ stata sequestrata anche una cospicua somma di denaro, provento dell’attività delittuosa.

Il soggetto arrestato condotto presso il Tribunale di Perugia, visti i gravi indizi a suo carico, non ha potuto far altro che patteggiare la pena.

  (140)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini