75enne perugino denunciato per atti osceni in luogo pubblico. 28enne albanese denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere: nel portaoggetti del veicolo teneva un coltello a serramanico

1-copia-2PERUGIA – L’allarme è partito allorché un passante ha segnalato la presenza di un uomo, compiutamente descritto, che stava compiendo atti di autoerotismo nei pressi dell’ingresso dei giardini del Frontone.

Data la vicinanza del luogo a complessi scolastici, è stato immediato l’intervento della Volante che ha rintracciato l’uomo mentre stava tentando di allontanarsi dal parco salendo a bordo della propria auto.

Fermato e controllato, è emerso a suo carico un pregiudizio per atti osceni risalente al ’92. Condotto in Questura per gli accertamenti, è stato deferito a piede libero per atti osceni in luogo pubblico.

Denunciato, invece, per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere un albanese del ’90. L’uomo è stato rintracciato mentre si trovava in zona Via Roma, nei pressi di un locale notturno, appoggiato alla propria vettura in sosta. Dai primi accertamenti emergeva a suo carico un arresto nel 2007 per violenza sessuale e, pertanto, gli agenti procedevano a perquisizione personale estesa, poi, al veicolo.

Nel vano porta oggetti della sua auto, i poliziotti rinvenivano un coltello a serramanico lungo 17 cm con 8 cm di lama. (72)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini