1FOLIGNO – Un importante accordo di collaborazione tra enti dello Stato per l’aggiornamento delle risorse umane attraverso il miglioramento della formazione continua e per lo sviluppo di attività di reciproca utilità, senza peraltro prevedere alcun aggravio di spesa.

Con questa premessa è stato rinnovato ed aggiornato il protocollo di intesa tra Azienda Usl Umbria 2 e Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito che prevede importanti novità nella formazione del personale, nella collaborazione, avviata sin dal 2012 e consolidatasi nel tempo, tra operatori sanitari e specialisti delle due amministrazioni e persino nella logistica.

Questa mattina, nella caserma “Gonzaga” di Foligno, la firma all’importante accordo del Direttore Generale dell’Azienda Usl Umbria 2 Dr. Imolo Fiaschini ed del Comandante del Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito Gen. Emmanuele Servi.

Il protocollo d’intesa, che avrà durata di un anno ed è rinnovabile, introduce ed amplia diversi settori di intervento e sinergia.

L’Azienda Usl Umbria 2 consentirà anzitutto la partecipazione gratuita di tutto il personale sanitario militare (ufficiali medici e psicologi, sottufficiali e graduati di truppa in servizio effettivo permanente, infermieri e tecnici di radiologia medica) agli eventi formativi Ecm.

Le misure organizzative ed operative che regolano accessi, sicurezza, copertura assicurativa sono state concordate con la direzione del presidio ospedaliero “San Giovanni Battista”.

L’Azienda Sanitaria fornirà inoltre al Centro, che esegue oltre 75mila visite mediche all’anno, alcune professionalità, in particolare specialisti in cardiologia, oculistica, otorinolaringoiatria e medicina legale, che saranno chiamate ad operare in caso di “emergenza” o sporadica indisponibilità del personale medico dell’esercito.

Il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito invece garantirà la disponibilità di ufficiali medici negli ambulatori specialistici dell’Azienda Usl Umbria 2 per l’abbattimento, attraverso un lavoro di squadra, delle liste di attesa e fornirà, compatibilmente con le proprie esigenze organizzative e gestionali, gli spazi e le sale per effettuare concorsi, eventi di formazione ed attività istituzionali.

Grande attenzione viene riservata alle attività di aggiornamento delle competenze tecniche e specialistiche nei settori dell’emergenza urgenza visto l’impiego ormai costante delle forze armate nei teatri di guerra e nelle operazioni all’estero. (145)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini