arrestTODI – Nell’ambito delle attività di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati disposte dal Comando Provinciale di Perugia, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Todi hanno tratto in arresto un pregiudicato trentenne di origine marocchina senza fissa dimora, colpito da tre provvedimenti di custodia cautelare in carcere emessi dal Tribunale di Perugia, non eseguiti poiché il predetto si era reso irreperibile.

L’uomo trovato in compagnia di un connazionale pregiudicato residente a Todi, è stato intercettato dai Carabinieri, allertati dalla centrale operativa a seguito della denuncia di furto di un’autovettura perpetrato poco prima nei pressi del centro commerciale di Collepepe, dove i due avevano abbandonato il furgone sul quale viaggiavano, asportato ad Umbertide il giorno precedente.

I due sono stati fermati dopo un inseguimento e, a seguito della perquisizione subito operata a loro carico, a bordo del mezzo, i militari hanno rinvenuto, in uno zainetto, vari documenti sottratti poco prima ad una donna di Gualdo Cattaneo.

Gli accertamenti effettuati hanno quindi consentito di verificare che a carico del trentenne erano pendenti tre provvedimenti restrittivi per rapina, possesso e spaccio di stupefacenti e ricettazione, per i quali è stato tratto in arresto per essere poi trasferito presso il carcere di Spoleto.

Sia il predetto che l’altro marocchino in sua compagnia sono poi stati deferiti a piede libero all’Autorità Giudiziaria di Spoleto per furto aggravato e ricettazione, in relazione all’asportazione delle due autovetture e dello zainetto. La refurtiva recuperata, comprese le due autovetture, è stata restituita ai legittimi proprietari.

  (197)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini