La presidente Marini: regione investe a sostegno dei festival e della cultura, non può essere lasciata sola

1PERUGIA –  La Regione Umbria sostiene finanziariamente il Todi festival e i festival dell’Umbria, poiché rivestono un ruolo importante non solo per la cultura ma anche per la promozione dell’Umbria e per l’economia regionale.

Continueremo convintamente nella nostra azione di sostegno, con uno sforzo aggiuntivo e che a volte è anche sostitutivo, ma pensiamo che anche le grandi Fondazioni bancarie debbano stare al nostro fianco: la Regione non può essere lasciata da sola”.

2È una delle riflessioni che la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ha espresso nel corso della conferenza stampa di presentazione della XXXII edizione di Todi Festival, in programma dal 25 agosto al 2 settembre, che si è svolta questa mattina a Perugia, nel Salone d’Onore di Palazzo Donini, alla quale hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco di Todi Antonino Ruggiano, il direttore artistico del Todi Festival 2018 Eugenio Guarducci, il direttore generale Daniela De Paolis, Fiona May, campionessa mondiale di salto in lungo, che si cimenta ora per la prima volta nel teatro e sarà protagonista dello spettacolo inaugurale del Festival, e gli autori del manifesto del festival 2018, Bruno Ceccobelli e i figli Auro e Celso.

La presidente Marini ha espresso ringraziamenti “al Todi Festival al direttore artistico Eugenio Guarducci, al sindaco e all’amministrazione comunale di Todi che sostengono questa edizione. Una manifestazione che si distingue nell’offerta culturale della regione per dare sempre spazio ad autori e artisti dalla grande forza creativa e di innovazione, valorizzando e riscoprendo anche luoghi del territorio che, oltre agli spazi vocati per la cultura quali i teatri, ospitano gli appuntamenti”.

“Auguro un grande successo al Todi Festival e ringrazio tutti coloro – ha concluso la presidente Marini – che ci permetteranno di offrire una programmazione di altissima qualità al pubblico, non solo umbro, ma anche italiano e straniero, che è fedele a questo festival proprio per queste sue caratteristiche e che sarà anche quest’anno a Todi e in Umbria”. (157)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini