La giornata nazionale è giunta alla 17esima edizione e si celebra con importanti iniziative promosse dalle associazioni attive nel territorio in collaborazione con l’UslUmbria 2

1FOLIGNO- Promuovere e testimoniare, attraverso campagne di comunicazione ed iniziative di sensibilizzazione e solidarietà, la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale per tutti coloro che stanno ultimando il loro percorso vitale, non potendo più giovarsi di cure destinate alla guarigione.

Con questa finalità si rinnova l’appuntamento con la Giornata Nazionale del Sollievo, giunta alla 17esima edizione, che si celebrerà domenica 27 maggio con importanti iniziative promosse a Spoleto e Foligno dalle associazioni attive nel territorio in collaborazione con l’UslUmbria 2.

In programma eventi di rilievo per coinvolgere e sensibilizzare la cittadinanza su tematiche di estrema attualità da alcuni anni, dalla legge 38 del 2010, una normativa all’avanguardia che tutela la dignità del malato garantendo l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore, fino alle nuove norme sul consenso informato e sulle disposizioni anticipate sotto lo slogan “Le cure palliative sono un diritto garantito ad ogni persona”, l’UslUmbria 2, in collaborazione con l’Associazione Umbra per la lotta Contro il Cancro onlus, l’Associazione Persefone per l’assistenza palliativa onlus, l’Associazione Spes di Nocera Umbra, promuovono un incontro pubblico, a partire dalle ore 16 di domenica 27 maggio, nell’atrio del presidio ospedaliero “San Giovanni Battista” con la presenza di Maura Franquillo, assessore comunale alle Politiche sociali, Paola Menichelli, direttore del distretto di Foligno, Emanuela Burchielli, responsabile del servizio cure palliative e Marco Scolastra, direttore artistico “Amici della Musica onlus” cui farà seguito, alle ore 17, il concerto “Voci in girotondo”, coro di voci bianche Octava Aurea, diretto da Mario Cecchetti.

A Spoleto l’associazione Aglaia, in collaborazione con l’UslUmbria 2 ed il Comune di Spoleto e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, organizza lo spettacolo intitolato “Grand Hotel Hospital” al teatro Caio Melisso, in programma sabato 26 alle ore 21 e domenica 27 alle ore 18 ed un incontro conviviale nel chiostro di San Nicolò, domenica 27 maggio alle ore 19.30.

Il percorso del gruppo di Arteterapia, sotto la guida di Lorella Natalizi, vede coinvolti operatori sanitari della UslUmbria 2, dell’Hospice e del servizio ADI del distretto di Spoleto e volontari dell’Associazione Aglaia. Il percorso serve alla costruzione del gruppo, attraverso le tecniche della teatroterapia fatta di esercizi di fiducia, giochi di ruolo, contatto dove le parole danno forma alle storie.

Lo spettacolo di questo anno porta il pubblico nello spazio contenitore della risata, quella che sembra leggera, ma racconta la vita nella naturalezza dei pregi, senza mai nasconderne i difetti, anzi rendendoli così espliciti, da accoglierli e accettarli.

  (89)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini