Riconoscimenti per le classi quinte che hanno partecipato al concorso "Angeli Custodi: l’esempio del coraggio, il valore della memoria"

1PERUGIA – Saranno gli alunni Federico Capitini, Sofia Domine, Alessia Giulivi e Leonardo Vagni, accompagnati dalle insegnanti Cristiana Antognoni e Ilaria Caporusso, a rappresentare le classi 5°A e 5°B della scuola primaria “A. Gabelli” di Perugia che sono state premiate al concorso “Angeli Custodi: l’esempio del coraggio, il valore della memoria”.

2Ieri sera, dal porto di Civitavecchia, sono saliti a bordo della “Nave della Legalità” per partecipare al momento conclusivo del percorso di educazione alla legalità, che si svolgerà oggi, mercoledì 23 maggio, a Palermo. Le celebrazioni istituzionali di questa mattina si terranno nell’aula Bunker dell’Ucciardone, luogo simbolo del maxiprocesso a Cosa Nostra, alla presenza di migliaia di studenti provenienti da tutta Italia.

Il concorso al quale hanno partecipato le classi quinte della “Gabelli” è stato indetto dalla Fondazione Falcone e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), in collaborazione con la Polizia di Stato, nell’anno in cui si celebra il XXVI anniversario delle stragi di Capaci e di via d’Amelio in cui persero la vita Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e le loro scorte.

Si tratta di un’iniziativa creata per invitare ragazzi e ragazze delle istituzioni scolastiche primarie e secondarie di I e II grado a riflettere sul sacrificio degli uomini e delle donne dello Stato che hanno creduto e si sono impegnati per affermare i valori della giustizia e della libertà nel nostro Paese.

In particolare la primaria di Perugia ha realizzato un percorso significativo, di conoscenza, confronto e discussione dal titolo “Conoscere per crescere liberi” da cui è stato prodotto un video, con la partecipazione del referente Fabrizio Ricci del presidio umbro dell’associazione Libera, impegnata nella lotta contro le mafie. (65)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini