Poche ore per ammirare quadri e tappeti floreali realizzati durante la notte. Tra i turisti e i visitatori che hanno invaso Spello sin da venerdì sera un centinaio di Igers per condividere con la community di Instagram la magia delle Infiorate di Spello

8_bbbb-dettaglioSPELLO –   Strade profumate e ricoperte da quadri,  tappeti ed estemporanee floreali, questo è lo scenario che offre Spello all’alba della domenica del Corpus Domini. Mentre gli infioratori finiscono di ultimare i dettagli e smontano le strutture protettive, fiumi di persone ammirano le opere compiute, in attesa della processione che quest’anno (con partenza dalla chiesa di San Lorenzo Martire alle ore 11) sarà presieduta dal vescovo di Foligno Gualtiero Sigismondi, che le calpesterà ricordando il senso effimero della loro bellezza e chiudendo un’esperienza di altissimo valore umano oltre che religioso.

1Prima della processione, però, già alle 7,30 ai giardini pubblici si incontreranno più di 100 Igers che partiranno alla scoperta delle magiche atmosfere delle infiorate per condividere i loro scatti con la community di Instagram. Alle ore 8 invece, in piazza della Repubblica, appuntamento per l’annullo filatelico “Infiorate di Spello 2018”,  realizzato in collaborazione con il Circolo filatelico e numismatico “G. Socci” di Foligno: la cartolina di quest’anno è stata realizzata dal maestro Elvio Marchionni ed inaugura una nuova serie di annulli postali dedicati alle infiorate con la firma del noto pittore spellano.

L’Infiorata dei turisti anche in questa sua terza edizione ha visto un record di partecipazione: tra musica e momenti conviviali, oltre 100 persone di tutte le età e provenienza si sono iscritte per realizzare, sotto la guida di infiora tori esperti, due infiorate su bozzetti disegnati da Roberto Santioni per gli adulti e Vito Barraco per i turisti bambini.

 Restano aperte fino al pomeriggio la taverna degli infioratori (tra via Consolare e via Giulia) con menu floreali preparati dallo chef Roberto Baldassarra, la mostra mercato di florovivaismo nei giardini pubblici, la mostra fotografica storica, la mostra di bonsai e le altre mostre  al Museo delle Infiorate.  

Contrariamente al 2017 il tempo si preannuncia soleggiato e senza vento, le opere resteranno quindi visibili fino al tardo pomeriggio di domenica quando, dopo la musica dal vivo del Four Seasons Quartet, nel palco allestito nel panoramico cortile di Sant’Andrea si svolgeranno le premiazioni del 57esimo concorso delle infiorate di Spello.  www.infioratespello.it (218)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini