Venerdì 15 il laboratorio di panificazione con il Bakery Chef Fabrizio Fiorentini: Impasto del pane a lievitazione naturale con farine e mix per panificazione, farine integrali macinate a pietra

NNO


2TREVI – In arrivo per venerdì 15 giugno p.v., un nuovo appuntamento sulla panificazione al Molino sul Clitunno di Trevi. Il laboratorio in programma, dalle ore 10.00 presso l’Accademia di Formazione “Il Fienile”, sarà tenuto dal giovane Bakery Chef Fabrizio Fiorentini, maestro panificatore, figlio d’arte e titolare del marchio “Acqua e Farina” (azienda di Rieti), nonché docente in diverse scuole di panificazione, che guiderà i partecipanti all’impasto del pane a lievitazione naturale, con lievito madre e farine professionali, specifiche per la panificazione del Molino sul Clitunno: integrali di tipo 1, macinate a pietra, Pane Fibra e Germe, ed i mix PandelClitunno ed Ottocento.

1Vista l’importanza che il pane ricopre sia nella quotidiana dieta mediterranea, sia nella ristorazione, dove sta acquisendo sempre più importanza come componente primario dell’alimentazione, tanto che sempre più richiesta è la “sinergia” tra il lavoro degli chef e quello del “panettiere” e sono sempre più richiesti i prodotti da forno a base di farine di qualità, integrali e macinate a pietra; il Molino sul Clitunno, già da tempo, propone una serie di laboratori e meeting sulle tecniche di lavorazione degli impasti, i lieviti e sulle diverse miscelazioni di farine da panificazione, sia per professionisti che per amatori.

Il Laboratorio del 15 giugno sarà aperto a tutti, su prenotazione  ed a partecipazione gratuita.

Verranno proposte lavorazioni delle farine aziendali, specifiche per panificazione:  dalla la farina di tipo 1, con un maggiore contenuto di fi­bre rispetto alle farine più raffi­nate, un apporto maggiore di vitamine (B1, B3 e B5) e più ricche di sali minerali, da cui si ottengono pani aromi e sapori di un tempo. Al mix per panificazione Pandelclitunno, ricco di fibre, vitamine e proteine per un’alimentazione più sana ed equilibrata, senza rinunciare al sapore del pane tradizionale. Dalla farina Pandelclitunno si ottiene un prodotto prezioso per l’organismo, croccante fuori e morbido dentro, che mantiene inalterati gusto e fragranza per diversi giorni.

Verrà poi proposto il mix “Ottocento”, un prodotto ottenuto da grani macinati a pietra per preservare tutta la parte più nobile del chicco, con aggiunta di farina integrale di segale, da cui si ottiene “il pane di una volta” dal tipico sapore antico e rustico dell’Umbria.

  (95)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini