Valore di 54mila euro . L’annuncio di Franco Chianelli: Abbiamo ottenuto l’ok del Comune al via la costruzione di una nuova ala del Residence con 20 appartamenti

1PERUGIA – Cinque monitor di ultima generazione, 4 fissi nelle stanze ed uno mobile, per il Reparto di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. La donazione da parte del Comitato per la Vita “Daniele Chianelli” è stata illustrata nel corso di una conferenza stampa. Si tratta di apparecchi estremamente sofisticati che permettono di monitorare in tempo reale le funzioni vitali dei bambini ricoverati. “Strumenti fondamentali – ha spiegato il direttore della Struttura complessa di Oncoematologia pediatrica, Maurizio Caniglia – che vengono normalmente utilizzati in terapia intensiva. I bambini ricoverati nel nostro Reparto sono pazienti ad altro rischio di sviluppare infezioni per questo è indispensabile gestirli nel nostro reparto.

Queste apparecchiature ci permetteranno di monitorarli intensamente nella loro camera. I monitor – ha aggiunto – sono già stati installati e utilizzati su pazienti trapiantati con ottimi risultati”. I monitor del valore di 50mila euro sono stati acquistati grazie anche al contributo delle scuole di danza umbre nell’ambito del “Progetto Beatrice” iniziativa promossa dai genitori della bimba Ombretta Meniconi ed Aldo Santi che da 10 anni collaborano con il Comitato promuovendo numerosi eventi di beneficenza tra cui il Gran Galà di Danza “Il sorriso di Beatrice”.

Alla cerimonia di consegna erano presenti anche l’assessore comunale Edi Cicchi, la Presidente della Regione Catiuscia Marini e il direttore dell’Azienda ospedaliera, Emilio Duca. “Siamo particolarmente grati al Comitato – ha sottolineato la presidente – per le numerosi attività che svolge che integrano e sostengono l’assistenza e la ricerca scientifica. Cosa che la Regione non può ottemperare completamente per limite di risorse e vincoli di budget.

Per questo non ci stancheremo mai di dirvi grazie. Anche perché condividiamo l’attenzione alle persone, indipendentemente dalla loro provenienza”. Ringraziamenti a cui si è unito anche il direttore Duca che ha poi sottolineato la grande collaborazione tra azienda ospedaliera e volontariato, in particolar modo con il Comitato e il grande sforzo dell’ospedale per venire incontro alle nuove esigenze del Reparto di Oncoematologia pediatrica.

“La riorganizzazione degli spazi con aumento dei posti letto in Reparto è stata la risposta – ha detto – dell’azienda alle esigenze dei pazienti per ridurre il più possibile qualunque disagio e rispondere ad una richiesta aumentata, basti pensare che nell’ultimo anno i trapianti di midollo osseo sono quadruplicati”.

“Sostenere le famiglie in ogni loro esigenza – ha sottolineato Franco Chianelli – è la missione del nostro Comitato. Per questo prendiamo in carico le famiglie nella loro interezza offrendo loro un alloggio senza alcuna spesa di affitto e spesso aiutandoli anche economicamente, attraverso un contributo mensile.

Li sosteniamo in ogni esigenza grazie alla nostra bellissima squadra, quella del Gruppo multidisciplinare composto da educatori, psicologhe, assistenti sociali, mediatori culturali, arteterapisti, musicoterapisti, che prendono in carico il paziente a 360 gradi. Il Residence è la loro famigli e la loro casa. Una casa che presto si ingrandirà. Abbiamo infatti ottenuto l’ok del Comune per la costruzione di una nuova ala del Residence con 20 appartamenti”.

  (104)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini