ERA RICERCATO DA TEMPO IN QUANTO DEVE SCONTARE TRE ANNI DI RECLUSIONE

1PERUGIA – Ieri mattina la Polizia di Stato ha rintracciato a Castel del Piano e tratto in arresto G.N.B., rumeno classe 1994. L’uomo era ricercato dalla Squadra Mobile, Sezione “Antirapina”, in quanto su di lui gravava un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Perugia – Ufficio Esecuzioni Penali.

Nello specifico, il soggetto deve scontare una pena complessiva di 2 anni, 11 mesi e 27 giorni di reclusione in relazione a due pregresse condanne, una per i reati di rapina e lesioni personali e l’altra per evasione.

Da notare che i fatti contestati al giovane rumeno risalgono a qualche anno fa, ma che di lui la Squadra Mobile era tornata ad occuparsi in tempi molto più recenti.

Il 24enne, infatti, è uno dei due soggetti sottoposti, nell’ottobre 2017, a fermo di indiziato di delitto per i reati di furto aggravato e continuato in abitazione e di ricettazione.

Anche in quell’occasione, ad arrestare il soggetto era stata la Sezione “Antirapina” della Squadra Mobile, nell’ambito di un primo filone dell’indagine sulle decine di furti in garage condominiali consumati nel 2017 a Perugia e provincia.

Un’indagine, quest’ultima, che soltanto pochi giorni fa si è conclusa con l’esecuzione di 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di una banda composta da altrettanti ricettatori della merce rubata nei garage.

Per il rumeno, conclusi gli accertamenti del caso, si sono dunque nuovamente spalancate le porte del carcere di Capanne. (119)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini