Nell’organo del Parco Nazionale dei Monti Sibillini entrano i neosindaci di Ussita e San Ginesio

1VISSO – Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini rinnova uno dei suoi organi consultivi e di indirizzo che rappresenta, soprattutto, il legame con il territorio dal momento che è costituito da rappresentanti istituzionali delle Regioni, delle Province, dai sindaci e dai presidenti delle Unioni Montane nei cui territori sono ricomprese le aree del Parco.

Entrano di diritto nella Comunità del Parco i sindaci neoeletti di Ussita, Vincenzo Marini Marini, e di San Ginesio, Giuliano Ciabocco al posto rispettivamente del commissario prefettizio Mauro Passerotti e di Felice Rossi, delegato.

“Come presidente della Comunità del Parco” dichiara Domenico Ciaffaroni, Sindaco di Montefortino “dò il benvenuto ai nuovi sindaci auspicando che, anche con il loro contributo, si riesca a sostenere l’attività del Parco e l’impegno a far si che vi sia un dialogo costante tra ente e territorio soprattutto nella fase post sisma. In questo senso l’organo che presiedo gioca un ruolo fondamentale di raccordo poiché i sindaci conoscono il territorio e possono supportare il Parco nella sua gestione”.

Sulla stessa linea il presidente del Parco, Oliviero Olivieri (nella foto), che auspica “un fattivo contributo dei sindaci subentrati, nella consapevolezza che è da un lavoro di rete che può uscire un progetto di rilancio del territorio dei Sibillini. Il lavoro che stiamo conducendo, ad esempio con la Carta Europea del Turismo Sostenibile, va in questa direzione: consultare i sindaci e i principali portatori d’interesse e coinvolgerli nella predisposizione delle strategie di rilancio del territorio”. (36)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini