Lo speciale di 100 pagine a colori sarà regalato sabato 7 luglio alle ore 16 nel corso della presentazione nella piazzetta di Castelluccio

locandinaPERUGIA – A tutti coloro che sabato pomeriggio, alle ore 16, saranno a Castellucvcio di Norcia per a visitare la bellissima Fioritura, la nostra redazione regalerà lo speciale “ECO”, 100 pagine patinate dal titolo “Castelluccio fra cielo e terra”, supplemento del nostro quotidiano UMBRIA CRONACA e edito da Kroma Editrice.

Si ringraziano il presidente della Provincia di Perugia, NANDO MISMETTI, il presidente del Consorzio Comunanze Agrarie di Norcia, ROBERTO PASQUA, il presidente della Pro Loco DIEGO PIGNATELLI, l’avvocato GIOVANNI PICUTI, il presidente del Consorzio BIM, EGILDO SPADA, GIANNI COCCIA, GIUSEPPE IACOROSSI, MASSIMILIANO SQUADRONI, MARIELLA SALVATORI, ALESSANDRO ROSSETTI, la tipografia GRAFICHE MILLEFIORINI di Norcia che ha curato la stampa, in particolare all’amico LUCA LAZZARINI e a tutto il suo staff di collaboratori.

Le immagini di ECO sono di FRANCO CIMINARI. Sembrano quadri viventi, pennellate di colore che ritraggono il meraviglioso spettacolo mozzafiato della fioriutura e il paesaggio montano, circondato da un anfiteatro di monti che rivelano la forza primordiale della natura.

Nell’ultima pagina del giornale, l’amico GIAN PAOLO STEFANELLI,  scrive, a proposito di un’immagine di Castelluccio terremotata scattata da ALFONSO DELLA CORTE (altro bravo fotografo che ringrazio con il cuore per averci regalato anche due foto che ritraggono il tramonto sul monte Vettore): “E’ l’unica foto –afferma Stefanelli- che il Direttore del nostro giornale ha voluto pubblicare in questo numero, per non dimenticare quello che è accaduto. Soprattutto per imparare come, anche dalla distruzione, sia possibile rinascere, ricostruire e ripartire”.

E’ vero, verissimo! Con questo augurio, tutti noi speriamo che la montagna e il paese di Castelluccio, sebbene feriti, rimangano sempre l’amore dei suoi abitanti e di quanti li portano nel cuore con passione per questa grande bellezza del creato. E’ una montagna piena di dignità infinita, carica di emozioni. “Una goccia di paradiso”, per dirla con le parole di una poetessa.

  (256)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini