È il primo campo scuola organizzato dai gruppo comunale volontari PROCIV di Spoleto . Fino a domenica 40 ragazzi protagonisti del progetto ‘Anch’io sono la protezione civile’

1SPOLETO – Il sindaco Umberto De Augustinis ha partecipato lunedì scorso all’inaugurazione del progetto “Anch’io sono la Protezione Civile”. Si tratta del primo campo scuola organizzato dal Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile di Spoleto al verde attrezzato di Madonna di Baiano.

All’inaugurazione hanno partecipato tra gli altri il Consigliere comunale Massimiliano Montesi, il Dirigente del Comune di Spoleto Barbara Gentilini e Francesco Geri del Dipartimento Protezione Civile.

Stamani inoltre hanno visitato il campus l’assessore alla protezione civile del Comune di Spoleto Francesco Flavoni, Paolo Luci del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e  Manuela Porzi della Regione Umbria.

Il progetto ha l’obiettivo di rendere i ragazzi (dai 10 ai 16 anni) partecipanti consapevoli del ruolo attivo che ognuno può svolgere, a partire dai piccoli gesti di ogni giorno, per la tutela dell’ambiente, del territorio e della collettività.

Il campo si terrà fino a domenica 15 luglio presso il verde attrezzato di Madonna di Baiano (via dell’Artigiano) ed è rivolto a quaranta ragazzi. I partecipanti sono suddivisi in due gruppi secondo la fascia d’età: 10-13 anni e 14-16 anni, in modo da declinare in maniera differente la proposta didattica loro rivolta nel corso del campo.

L’obiettivo generale del’iniziativa è l’educazione alla legalità e verrà realizzato grazie al contributo di Forze dell’Ordine e Vigili del Fuoco. L’intervento di tali realtà sarà volto a stimolare la sensibilità dei giovani circa il valore civico di una cittadinanza attiva, a favorire la conoscenza delle attività della Protezione Civile e a sviluppare una cultura della prevenzione dei rischi.

Sono previste lezioni frontali inerenti il sistema nazionale di Protezione Civile, i piani di emergenza e i rischi del territorio tenute dai membri delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco. Oltre a queste vi saranno momenti di svago e attività ludiche ed escursioni. Il campo prevede il pernottamento in tenda presso il verde attrezzato. (99)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini