Presentata a Perugia la 35esima edizione che sarà da sabato 21 a domenica 29 luglio. Novità: navette gratuite, corteo storico in notturna e solidarietà all’associazione ‘ConSLAncio’

1PERUGIA – Torna l’attesissimo Palio delle barche da sabato 21 a domenica 29 luglio a Passignano Sul Trasimeno. La 35esima edizione è stata presentata a Perugia da Marzia Ragnoni, presidente dell’Ente Palio delle barche, Laura Dini, consigliere comunale e dell’Ente Palio, e Sandro Pasquali, sindaco di Passignano sul Trasimeno.

È intervenuto, inoltre, Fabio Paparelli, vicepresidente della Regione Umbria con delega allo sport e al turismo. Confermata la formula che vede i quattro rioni, San Donato, Oliveto, Centro storico ‘La regina’ e Centro Due ‘La Rondolina’, sfidarsi per la conquista del palio in un’avvincente gara, domenica 29 alle 18.30, che si svolge tra la terra e le acque del lago, rievocando l’ultimo atto delle ostilità tra le nobili famiglie perugine dei Baglioni e degli Oddi. Nel 1495, infatti, Passignano fu teatro di una sanguinosa battaglia che alla fine costrinse un piccolo esercito degli Oddi a fuggire, barche in spalla, inseguito dalle milizie dei Baglioni.

A precedere la gara ci sarà, come sempre, un fitto programma di eventi con alcune novità, a partire dal sapore di solidarietà che quest’anno ha assunto la Cena grande sul lungolago (sabato 21 alle 20, su prenotazione) perché l’Ente Palio ha sposato la causa dell’associazione ‘ConSLAncio’, impegnata nel sostegno ai malati colpiti da sclerosi laterale amiotrofica e alle loro famiglie. Altre novità saranno il corteo storico in notturna, domenica 22 alle 21, e il servizio navetta che accompagnerà i visitatori dall’uscita di Passignano est della E45 al piazzale Acton.

“È un esperimento pilota – ha dichiarato Pasquali –, sicuramente all’altezza del piano di sicurezza concertato con la questura, che potremmo pensare di applicare anche ad altri eventi per alleggerire il traffico”. Il Palio infatti accoglie centinaia di persone, turisti e abitanti delle località vicine. Solo nell’organizzazione sono coinvolti circa 600 uomini e donne, oltre 260 nelle competizioni, compresa la corsa delle brocche riservata alle donne dei rioni (venerdì 27 alle 22), con un indotto per la città e le sue attività non indifferente.

“È la festa dei passignanesi – ha aggiunto Pasquali –. Quest’anno per me è speciale perché dopo essere stato per tanti anni dalla parte della competizione adesso la vivrò da sindaco. È un orgoglio, un’emozione, una passione che si prova fin da bambini. Io appartengo al Rione Centro Due e per il ruolo che ricopro sarò imparziale durante la manifestazione. Ma mi perdoneranno i cittadini se per i dieci minuti della gara farò il tifo”.

Tra i momenti cerimoniali della festa spiccano, domenica 22 alle 21.30, la consegna delle chiavi della città con presentazione del palio realizzato da Daniele Baldoni e la consegna del premio ‘Perla del Trasimeno’ a Gianni Luca Tassi, presidente del Comitato italiano paralimpico (Cip) dell’Umbria. Ci sarà anche l’immancabile spettacolo pirotecnico dell’‘Incendio al castello’, lunedì 23 alle 22.30, e tutti i giorni spettacoli, tra quelli medievali o con artisti di strada e i concerti live nell’area Giovani.

“Ogni rione – ha concluso Ragnoni – curerà le taverne nella serata in cui effettuerà le prove singole del percorso a terra, alle 19.30. Lunedì 23 tocca al centro Due, martedì 24 all’Oliveto, mercoledì 25 al San Donato e giovedì 26 al Centro storico. Venerdì 27 sarà la volta delle prove generali in attesa della finale, domenica 29, che sarà preceduta dal corteo storico”. Il programma completo è su www.paliodellebarche.it.

(154)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini