1AMELIA – Prende il via domani, 25 luglio, l’edizione 43 del Palio dei Colombi, tradizionale appuntamento dell’estate amerina ispirato agli antichi Statuti della città del 1346, ma che si pone come ponte culturale tra passato e presente.

Come di rito l’appuntamento di apertura Mercoledì 25 Luglio, sarà presso la splendida Sala dello Zodiaco di Palazzo Petrignani dove, alle ore 18:30 saranno inaugurate le mostre fotografiche “Fascino antico dentro e fuori le mura” di Emanuele Grilli, “S. Fermina nei documenti dell’archivio storico di Civitavecchia”, oltre alle mostre d’arte “Contact” di Francesco Rosati e “L’essenza estetica” di Ombretta Del Monte, che è anche autrice del drappo – Palio dei Colombi 2018 che sarà presento alle ore 21:30.

Il Palio dei Colombi, inteso come contenitore culturale, non poteva non omaggiare la figura della scrittrice amerina Igea Frezza Federici ad un anno dalla sua scomparsa. Nelle sue molteplici pubblicazioni Igea raccontò l’amore per la sua terra che la spinse a studiare e a raccontare i dettagli del passato amerino, caratterizzato da eventi particolari e famiglie importanti.

A lei è dedicato il convegno dal titolo “La vita e le opere di una donna innamorata di Amelia. Igea Frezza Federici” in programma il 27 Luglio alle ore 18:30 nella Sala dello Zodiaco di Palazzo Petrignani, nell’ambito del quale sarà anche presentato il libro “Un anno dopo. Racconti e storie per Igea” di cui è autore il figlio Raffaele.

Al convegno saranno presenti in qualità di relatori: Mario Morcellini direttore dell’AG COM, la dottoressa Teresa Bonucci, Gianluca Galli direttore della casa editrice Morlacchi, Adolfo Puxeddu professore emerito dell’Università di Perugia, il Senatore Massimo Palombi, Marco Moschini docente di Filosofia dell’Università di Perugia, l’artista Ugo Antinori, Maria Caterina Federici, oltre al Sindaco di Amelia Laura Pernazza ed al Presidente dell’Ente Palio dei Colombi Carlo Paolocci che porteranno i loro saluti istituzionali.

L’attrice Laura Lattuada leggerà alcuni brani di Igea Frezza Federici con intermezzi musicali a cura di Andrea Francescangeli al pianoforte e Pierpaolo Ciuchi al violino.

Lungo tutto il periodo della manifestazione saranno aperte le taverne delle contrade e sarà possibile visitare in Piazza Marconi, Via Garibaldi e Piazza Mazzini la fiera espositiva e mercato medievale “Amelia nel Medioevo – lo divertimento, lo cammino, lo cibo”. (280)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini