Gli allestimenti della troupe di Paul Verhoeven hanno cambiato il volto del centro storico: tantissimi i bevanati alle prese con i ciak

cofBEVAGNA – Basta girare pochi minuti nel cuore cittadino per capire che in questi giorni Bevagna è tutta un’altra città. Sono entrate nel vivo le riprese di “Benedetta”, il film diretto dal regista olandese Paul Verhoeven, autore di capolavori come Basic Instinct e Robocop.

cofDopo numerosi giorni di allestimenti scenografici, finalmente dal 23 luglio la troupe ha iniziato a girare le scene bevanati della pellicola che sarà ambientata, oltre che in Francia, anche in Val d’Orcia e a Montepulciano. Il regista ed il suo staff rimarranno a Bevagna fino al 7 agosto, per registrare la parte più consistente delle riprese italiane.

sdrIl borgo umbro in questi giorni è irriconoscibile. Il cuore cittadino è off-limits, mentre piazza Silvestri è stata trasformata in maniera radicale. All’importante fase di studio, la scenografa Katia Wyszkop ha poi fatto seguire un lavoro di ricostruzione impeccabile per riportare la città a come era un tempo. Tra le modifiche più evidenti fatte alla piazza, ci sono la ricostruzione di parte della scalinata del teatro “Torti” e la “chiusura” in finta muratura del Mercato coperto.

sdrLe riprese di “Benedetta” hanno inoltre stravolto le abitudini di tantissimi bevanati. Oltre ai curiosi che quotidianamente “sbirciano” da dietro le quinte, si aggiungono coloro che collaborano con la produzione per la buona riuscita del film. Insieme alle classiche comparse, dietro le telecamere sono centinaia i bevanati a disposizione della troupe: c’è chi partecipa ai lavori degli scenografi e chi invece dà il proprio contributo al reparto di produzione.

Ognuno ha il suo ruolo e tutti hanno la possibilità di operare a stretto contatto anche con l’aiuto regista Brieuc Vanderswalm, il costumista Pierre-Jean Larroque oltre che, ovviamente, Paul Verhoeven e Katia Wyszkop. Il regista olandese si è ambientato così bene da girare costantemente in città con un cappellino che riporta la dicitura “Bevagna”.

La produzione del film è della francese Sbs, supportata nelle riprese italiane dalla Urania Pictures: entrambe le realtà si dicono entusiaste dell’accoglienza ricevuta da parte dell’amministrazione comunale e di tutti i bevanati. La produzione del film è impegnata con i lavori anche dodici ore a giorno. A breve è prevista una sequenza che verrà girata di notte con una suggestiva processione realizzata nelle vie circostanti la chiesa di San Francesco. (274)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini