Tante le novità nella terza edizione. Organizzato da Group Tevere Servizi, coinvolge le squadre giovanili dell’Ac Perugia calcio. Si parte da Castel Rigone il 31 luglio e si chiude alla comunità Incontro di Amelia il 25 agosto

1PERUGIA – Da un lato il grande patrimonio culturale umbro, artistico, storico, paesaggistico, ambientale e umano, dall’altro la grande forza comunicativa del calcio, con i suoi principi e regole che contribuiscono alla crescita e alla formazione di chi lo pratica. Questo e tanto altro è ‘Cultura in goal’ la cui terza edizione è stata presentata lunedì 30 luglio a Perugia da Letizia Guerri di Group Tevere servizi, cooperativa organizzatrice dell’evento realizzato con il sostegno della Regione Umbria e la partecipazione del settore giovanile dell’Ac Perugia calcio per il quale era presente il suo direttore Giovanni Guerri.

Gino Emili

Gino Emili

Hanno preso parte alla conferenza stampa, inoltre, Gino Emili, sindaco di Cascia, Roberto Ferricelli, sindaco di Piegaro, Francesco Nannini della comunità Incontro onlus di Amelia, e il campione di ciclismo Luca Panichi. La terza edizione sarà strutturata in due parti: la prima, denominata Cultura in goal #KickOff, prenderà il via il 31 luglio da Castel Rigone che ospiterà i calciatori della formazione Primavera per terminare il 25 agosto alla Comunità Incontro con la partita amichevole tra Under 17 serie A e B ed ex atleti caduti nella spirale delle dipendenze. La seconda parte verrà svelata a fine agosto e si potrarrà fino a dicembre, toccando altri territori oltre a importanti club e ospiti del panorama calcistico italiano.

Letizia Guerri

Letizia Guerri

“Lo sport è un bene culturale – ha spiegato Letizia Guerri –. Quest’anno abbiamo costruito un percorso finalizzato ad allenare le coscienze dei giovani atleti, certi che sia importante la formazione dell’uomo accanto a quella del calciatore. La prima tappa vedrà coinvolti i calciatori della Primavera, dal 31 luglio al 6 agosto a Castel Rigone, dove dal 2 al 5 agosto si tiene la Festa dei barbari. Proprio in collaborazione con questo evento i ragazzi assisteranno a una lezione del professore Marino Marini, cuoco e docente all’Università dei sapori di Perugia, su ‘La cultura del cibo e la sana e corretta alimentazione’.

Giovanni Guerri

Giovanni Guerri

Dal 7 al 12 agosto e dal 16 al 21 agosto Cascia ospiterà rispettivamente gli Under 17 serie A e B e gli Under 16 serie A e B. In particolare, il 9 agosto il primo gruppo sarà ospite dell’azienda agricola di Antonio Palombi. Qui entreranno in contatto e conosceranno l’attività del Comitato pastori di Cascia Sa Padura, nato dopo gli eventi sismici che hanno toccato la Valnerina, e in seguito alla generosità dimostrata dai pastori sardi che hanno donato capi di bestiame ai loro ‘colleghi’ umbri. Per il secondo gruppo è previsto l’incontro con le suore del monastero di Santa Rita dove ‘si nasconde’ una ex sportiva.

luca-panichiDal 21 al 26 agosto si tornerà a Castel Rigone, questa volta con gli Under 15 serie A e B. Da sottolineare, in questa tappa, l’incontro con ‘lo scalatore dei record’ Luca Panichi (nella foto), il 23 agosto, in collaborazione con l’associazione culturale Castel Rigone”. “Sono contento – ha dichiarato Panichi – di poter dare il mio contributo. Racconterò la mia esperienza sperando che serva a dare input positivi ai ragazzi e per ricordare loro che bisogna riuscire a trasformare le avversità in opportunità”.

Il 22 agosto, poi, gli Under 16 saranno a Piegaro. Qui, oltre a giocare un’amichevole, i calciatori andranno alla scoperta delle aziende agricole che popolano il comune lacustre e visiteranno il Museo del vetro. Infine, il 25 agosto ultimo appuntamento di Cultura in goal #KickOff ad Amelia, nella comunità Incontro, riservato agli Under 17 serie A e B.

“Sarà un incontro importante – ha aggiunto Letizia Guerri –. Spesso, infatti, la breve carriera del calciatore, che in media si interrompe intorno ai 35 anni, le pressioni esterne o altro possono essere concause rispetto alla caduta nella dipendenza da alcool, droghe o gioco d’azzardo, e questo è un modo per educare e formare i calciatori attraverso una presa di consapevolezza a partire dal confronto con la realtà”. “L’abbinamento sport, cultura e territorio – ha affermato Giovanni Guerri – è sempre vincente.

È il terzo anno che partecipiamo al progetto, molto ben organizzato, e i risultati si vedono. Partecipano le squadre del settore giovanile che affrontano i campionati nazionali. Un dato importante che voglio sottolineare è che, quest’anno, siamo riusciti a disputare i campionati nazionali con il 98 per cento di giocatori umbri o province limitrofe. È merito del Perugia calcio e di chi, in questi anni, ha seminato bene”.

Novità di questa edizione di Cultura in goal sarà il blog Sport’s views, attivo dal 9 agosto, che racconterà il territorio attraverso le persone che lo abitano con interviste, video e tanto altro. Sarà, inoltre, possibile seguire tutti gli spostamenti delle squadre, le loro attività e curiosità sulla pagina Facebook ‘Cultura in goal’ e sul sito www.culturaingoal.it, dove sono anche indicati strutture ricettive e musei convenzionati. Infine anche il sito www.ac-perugia.com avrà una sezione collegata a Cultura in goal.

(176)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini