1TERNI – Per il neonato trovato morto e lasciato all’interno di una busta di nylon vicino al parcheggio dell’Eurospin, gli inquirenti stanno indagando a 360 gradi. Soprattutto sperano nel DNA del bambino per ritrovare la madre e anche nelle telecamere per scoprire chi lo ha abbandonato. Un abbandono avvenuto subito dopo il parto, quindi la mamma ha avuto un complice.

Potrebbe essere stata una prostituta dell’est a partorirlo, oppure una giovane donna che non sapeva come tenerlo. Gli uomini del vice questore vicario Raffaele Clemente, confidano molto nelle telecamere, perchè dai primi rilievi la busta non sarebbe stata lanciata da un mezzo in corsa. I fotogrammi potrebbero essere utili a rintracciare la persona che lo ha portato in quel punto del parcheggio. Si stanno anche vagliando le visite compiute da donne incinta. I casi di cronaca sono pochi ma, giurano gli esperti, sicuramente sottostimati: è allarme in Italia sull’abbandono di neonati.

Dietro ci sono situazioni di disagio psichico, certamente, ma non solo. Nel 37 per cento dei casi siamo di fronte a storie di donne con problemi sociali. Due su dieci lasciano il loro piccolo per paura di perdere il lavoro. Le straniere fanno questa scelta anche per paura di essere espulse oppure perché non e la sentono di crescere un bambino in un Paese straniero. (209)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini