– “…et rapida aqua”, viaggio nell’universo femminile con il violoncellista Rossi. Al Teatro Caporali, domani 24 agosto, spettacolo unico di musica, canto e recitazione

1PANICALE – Musica, canto e recitazione nel concerto centrale di “Musica Insieme Panicale”. Venerdì 24 agosto al Teatro Cesare Caporali arriva il violoncellista Michele Marco Rossi che, al di là del grande virtuosismo strumentale richiesto dai brani proposti, nel corso del programma diventa al contempo cantante e attore.

2Rossi, apprezzato dai più grandi musicisti contemporanei, a Panicale porta lo spettacolo “….Et rapida aqua”, un percorso nell’universo di immagini, pensieri, sensazioni e mitologie che avvolgono la figura della donna, attraverso composizioni che abbracciano un lungo arco temporale.

Classe 1989, il musicista ha già in repertorio prime esecuzioni e collaborazioni che spaziano dalle nuove generazioni di compositori emergenti alle grandi firme internazionali: da I. Fedele a K. Penderecki, da S. Sciarrino a B. Furrer, da L. Ronchetti a E. Poppe, A. Solbiati, C. Bauckholt, K. Huber, E. Morricone, H. Lachenmann. Le performances per violoncello solo, i lavori in Ensemble come PMCE, FontanaMix, Ensemble Modern, Accroche Note, Flame Ensemble, Ensemble Chromoson, Ensemble Novecento, ContempoArt, e come solista con orchestra, insieme ai nuovi progetti teatrali ed alle collaborazioni con case editrici costituiscono il centro della sua attività, che coinvolge festival e sale come Biennale di Venezia, Witten Newcomer Konzert, Berlin Philarmonie Kammermusik Saal, Auditorium Parco della Musica di Roma, Cité de la Musique et de la Danse Strasbourg, Ravello Festival, ecc..

Nel 2017 esegue la prima esecuzione assoluta di “Adagio e Minuetto variati” per violoncello e orchestra di G. Petrassi con l’Orchestra di Padova e del Veneto diretta da M. Angius, e la prima esecuzione italiana di “Dioscuri” per due violoncelli e orchestra di I. Fedele, come primo violoncello solista con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Dedito alla sperimentazione e alla ricerca continua su nuovi repertori, tecniche e possibilità artistiche e strumentali, porta avanti anche progetti di musica antica su strumenti originali, spettacoli di teatro d’avanguardia, collaborazioni da coautore, realizzando ogni anno nuovi programmi e proposte poliedriche.

Intanto molto apprezzato è stato il concerto di mercoledì sera, alla Collegiata di San Michele Arcangelo dove il neozelandese Paul Tarling, seduto all’Organo Morettini, ha presentato lo spettacolo Metamorphoses. Un concerto che combina i cinque brani del ciclo Metamorphoses del compositore Americano Philip Glass con vari cicli di variazioni su temi liturgici e secolari ed altri brani della grande tradizione organistica mitteleuropea.

La nuova stagione di “Musica Insieme Panicale” comprende cinque concerti per uno o due solisti fino al 30 agosto. E’ una manifestazione del Comune di Panicale – Assessorato alla cultura, realizzata in collaborazione con Pro-loco di Panicale, Sistema Museo, Compagnia del Sole, Parrocchia di San Michele Arcangelo, Santuario di Mongiovino, Protezione Civile, Croce Rossa, e con il patrocinio della Provincia di Perugia.

  (167)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini