Il nigeriano celava ben 14 ovuli di eroina purissima , pari a 170 grammi
1PERUGIA – I Finanzieri del Comando Provinciale Perugia hanno inferto un nuovo colpo alle consorterie criminali che infestano il territorio perugino con lo spaccio di sostanze stupefacenti. A farne le spese è stato un cittadino extracomunitario, proveniente in treno dal Nord Italia e caduto nelle maglie di un serrato dispositivo di controllo
predisposto dalle Fiamme Gialle , anche con le unità cinofile, soprattutto nei pressi dei parchi cittadini.
Sebbene dal primo esame non fossero emerse irregolarità, il comportamento insolito e nervoso del nigeriano ha insospettito i Finanzieri al punto di voler approfondire il controllo.
Come di rito, in questi casi, il soggetto è stato accompagnato presso il locale ospedale per essere sottoposto ad esami radiografici. L’intuizione dei F inanzieri si è rivelata corretta: all’interno del corpo , il nigeriano celava ben 14 ovuli di eroina purissima , pari a 170 grammi.
Sul mercato, la sostanza avrebbe permesso di confezionare circa 3.400 dosi e garantito alle associazioni
criminali guadagni per oltre 100 mila euro.
S u disposizione della Procura della Repubblica di Perugia, le Fiamme Gialle hanno proceduto all’arresto del “corriere”, che è stato immediatamente tradotto presso l’Istituto Penitenziario di Perugia – Capanne.
In t ale contesto, l’attività di servizio svolta testimonia, ancora una volta, il costante impegno operativo, ulteriormente intensificato, dalle Fiamme Gialle di Perugia, nello specifico settore, per contrastare un fenomeno connotato da
forte disvalore e perico losità sociale, con particolare riferimento ai giovani, generalmente più esposti al rischio di assunzione di sostanze stupefacenti.

(143)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini