SODDISFAZIONE PER L’ESORDIO DA GRANDI NUMERI IL TRUCK GIGANTE ASSO NELLA MANICA DELL’EDIZIONE 2018, ECCO LE NOVITA’ IN PROGRAMMA

1FOLIGNO – E’ partita subito alla grande l’ottava edizione di ‘Cotta o Cruda…mai nuda’ il Festival Internazionale della birra artigianale e dello street food di alta qualità.

Una serata, quella di ieri sera, andata oltre le migliori previsioni di organizzatori ed operatori. Asso nella manica è stato sicuramente il truck gigante posizionato il Largo Carducci tra la cattedrale di San Feliciano ed il Palazzo Comunale: un mezzo unico a livello europeo lungo circa 14 metri con tanto di cucina, lounge bar, ristorante, spazio interno ed esterno in cui poter pranzare, cenare, gustare drink e cocktail.

Ciliegina sulla torta è il maxi palco per eventi e concerti sul tetto stesso del camion, a ben quattro metri di altezza. Una novità assoluta non solo per Foligno ma per l’Umbria intera e che ha già conquistato centinaia di persone di tutte le età.

Sino alla mezzanotte di domenica 26 agosto saranno a disposizione 25 stand con tipicità italiane e specialità internazionali: dalle bombette pugliesi alla carne argentina, dalle olive all’ascolana alla paella spagnola. E soprattutto, protagoniste saranno le birre artigianali: oltre novanta tipi provenienti da tutta Europa.

Questa sera sul Rooftop di Largo Carducci canteranno i White Rose ed a seguire dj set con Matteo De Angelis. Domani sera, torna la ‘Notte Bionda’ e al centro dell’evento, sarà ancora il ‘palco – tetto’ del truck gigante: si parte alle 21 con l’esibizione di ballo de ‘La valigia dell’artista’ quindi sarà la volta dei Seconda Mano per concludere con i Melancholia, che hanno recentemente vinto un importante festival mondiale riservato alle giovani band emergenti.

 “La scelta di puntare sulla novità del My Pasta Truck e di diminuire il numero degli stand alimentari per puntare ancora di più sulle particolarità e la qualità ha funzionato e ci ha ripagato – commenta l’organizzatrice Cristiana Mariani – è stato uno degli esordi migliori di questi otto anni a dimostrazione che ormai Cotta o Cruda riesce non solo a rianimare la città di Foligno dopo la pausa estiva e prima del periodo quintanaro – sottolinea -ma attrae un pubblico di settore e soprattutto tanta gente, anche famiglie, dal resto del centro Italia. Gli operatori sono rimasti molto contenti ed anche il pericolo maltempo è scongiurato”. (223)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini