1ASSISI – Hanno sfidato ogni cattiva precisione meteo per essere in piazza del Comune e dintorni gli oltre 40 espositori, maestri nell’artigianato locale, regionale e anche nazionale, presenti per due giorni nel cuore della città.

Il Mercatino di san Rufino, piccolo expo manifatturiero, da secoli accompagna la Festa del Palio, ad opera della Compagnia Balestrieri di Assisi, quest’anno alla 38esima edizione, con la rievocazione storica della tradizionale fiera cittadina che si teneva nei giorni della festività del santo Patrono di Assisi. Antichi documenti ora conservati nella biblioteca comunale di Città di Castello citano questo mercato come evento significativo per la città del Poverello.” Oggi, come allora, la Compagnia Balestrieri, fedele erede di tanta eredità, si è proposta anche quest’anno – ricorda Guido Sensi – di far rivivere quel mercato con l’esposizione di prodotti del ferro, del rame, del filo, del cuoio, che onorano la tradizione di questa nostra antica città in un settore, in particolare quello del ferro battuto, che ci ha reso famosi nel mondo” .

E la festa del Palio continua per entrare nel cuore dei suoi tre giorni più significativi: sabato con la santa messa di battesimo dei nuovi balestrieri e, a sera, la cena propiziatoria con esibizioni dei vari gruppi della Compagnia, domenica pomeriggio con la disputa del palio in piazza san Rufino, l’emblema della festa di agosto, per la gioia dei cittadini e degli ospiti, sempre attratti da questa fedelissima rievocazione di vita medievale.

(175)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini