1FOLIGNO – Nell’ambito di Segni Barocchi Festival verrà rappresentato lo spettacolo teatrale “Memory box” venerdì 31 agosto e sabato 1 settembre alle 18 ed alle 21 allo Spazio Zut. Si tratta di una produzione artistica dello Zoe/Zut per la regia di Emiliano Pergolari, con Matteo Ciccioli, David Rinaldini, scene e luci di Emiliano Pergolari e David Rinaldini.

Si racconta la storia di un uomo che dondola all’interno della sua tana e ricorda. Arriva un momento in cui vale la pena tracciare un bilancio, soppesare i successi e i fallimenti di una vita. Quest’uomo è lì, e dondola e medita, alla ricerca di quel momento unico che ha cambiato la sua vita e l’ha reso l’uomo che è ora. Che cosa rende quel ricordo immutabile? Soprattutto quel ricordo è reale?

Se tra le sue sfumature si annidasse altro? Che cosa succederebbe a ognuno di noi se si trovasse il modo di modificare i propri ricordi, di giocare a piacimento con la propria memoria? Si parte da Krapp, uno dei personaggi simbolo dell’opera di Beckett, un uomo, solo, coi suoi ricordi, le sue registrazioni e quel momento in cui tutto sarebbe potuto cambiare. Si sarebbe potuto tentare. Questa volta però la stessa situazione diventa un esperimento pubblico, l’uomo e i suoi ricordi, l’uomo e i suoi fallimenti. La ricetta è dimenticare i propri dolori, immaginare un nuovo passato per un presente ed un futuro più sereni.

Per informazioni e prenotazioni: Spazio Zut 389/0231912 (anche via sms o WhatsApp). L’ingresso sarà consentito a 50 spettatori per ogni replica (il costo del biglietto è di 5 euro). (101)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini