E' LA X EDIZIONE. CON LA PREGHIERA ECUMENICA SI APRE LA DECIMA EDIZIONE DEL PELLEGRINAGGIO ASSISI-GUBBIO

1PERUGIA – Presentata a Perugia la X edizione de “Il sentiero di Francesco” (1-3 settembre), il pellegrinaggio da Assisi a Gubbio che ricorda quello percorso dal Santo di Assisi nell’inverno tra il 1206 e il 1207, per rendere omaggio alla tomba di Sant’Ubaldo, dopo aver compiuto la scelta della “spoliazione” e della rinuncia all’autorità e alla ricchezza familiare. Il programma 2018 si svolgerà come di consueto dal 1 al 3 settembre e, il 31 agosto, sarà

preceduta ad Assisi dalla “Prima preghiera ecumenica per il Creato” cui parteciperanno i rappresentanti delle confessioni cristiane di tutto il mondo. Sarà un anno speciale quello del pellegrinaggio a piedi Assisi-Gubbio “Il Sentiero di Francesco”, che celebra la decima edizione della manifestazione nata proprio per dare evidenza al messaggio di riconciliazione francescana con se stessi, con Dio, con i fratelli e con il Creato.

Il programma del pellegrinaggio sarà quello consueto, con il cammino da Assisi a Gubbio – passando per Valfabbrica – nelle giornate di 1-2-3 settembre. Dopo le iniziative dello scorso anno, con la celebrazione della Giornata nazionale per la custodia del Creato e il Forum per l’informazione di Greenaccord, la novità del 2018 sta soprattutto nell’iniziativa del Movimento cattolico globale per il clima.

Assisi, il 31 agosto e il primo settembre 2018 sarà sede della “Prima preghiera ecumenica per il Creato”, che aprirà la celebrazione annuale globale di preghiera e azione per proteggere la terra: il Tempo del Creato. L’evento sarà guidato in maniera congiunta da alti rappresentanti delle confessioni cristiane del mondo e sarà caratterizzato dal coinvolgimento di alcuni ospiti dell’Istituto Serafico di Assisi che realizzeranno un’azione simbolica, forte anche dal punto di vista visivo. Alla conclusione dell’evento, tutti insieme muoveranno i primi passi del pellegrinaggio verso Gubbio e la Cop24, la Conferenza mondiale sul clima in Polonia.

Il programma del cammino, ormai consolidato negli anni, prevede nella mattinata del primo giorno la partenza da Assisi e l’arrivo nel tardo pomeriggio a Valfabbrica. Il tragitto della seconda giornata copre le tappe di Caprignone e San Pietro in Vigneto, mentre il terzo giorno il cammino termina a Gubbio, nella Chiesa di San Francesco, dopo il passatto presso la Chiesetta della Vittorina e quella di San Francesco della Pace.

Nella serata conclusiva, che si tiene nel Chiostro della Pace del Convento di San Francesco, oltre alla cena dei pellegrini e dei partecipanti, torna il premio “Lupo di Gubbio per la riconciliazione”. “Il Sentiero di Francesco” è promosso dalle diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino e di Gubbio, d’intesa con le famiglie francescane e con il sostegno della Regione Umbria, delle amministrazioni comunali di Gubbio, Assisi e Valfabbrica.

La partecipazione al pellegrinaggio è aperta a tutti, libera e gratuita. Alcuni servizi – come pasti e spostamenti – prevedono il versamento di una quota. Giunto alla decima edizione, il pellegrinaggio è un itinerario nel contempo geografico e interiore, da compiersi passo dopo passo, che nasce sia per riappropriarsi di una perduta, salutare “lentezza”, essenziale per vivere un’esperienza di spiritualità e vicinanza al creato, sia per misurarsi da vicino con l’esperienza di Francesco di Assisi, il Santo simbolo dell’amore e del rispetto per ogni creatura a cui si ispira il nuovo Pontefice.

Il pellegrinaggio copre una distanza di circa 50 chilometri ed è suddiviso in tre tappe, secondo una formula ormai consolidata nel tempo.

Le informazioni sul pellegrinaggio lungo il Sentiero sono disponibili sul sito www.ilsentierodifrancesco.it. (130)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini