Il magazine di Umbria Cronaca, diretto dal giornalista Gilberto Scalabrini, sarà distribuito in omaggio. In 100 pagine patinate, racconta la giostra della Rivincita ed è ricco di foto, articoli, interviste, storia e curiosità. Sarà presentato domani, alle ore 17, ai Casalini medioevali in piazza santa Angela

1FOLIGNO – Esce in edizione straordinaria sulla Giostra della Quintana ECO. Sarà distribuito in omaggio a partire da domani, martedì 4 settembre. Alle ore 17, presso i Casalini Medioevali di piazza sant’Angela (traversa di Corso Cavour) ci sarà la presentazione del magazine, da parte del direttore responsabile Gilberto Scalabrini. Il vernissage è aperto a tutti e tutti riceveranno il giornale in regalo.

2I locali, messi a disposizione della Fondazione Cassa di Risparmio, saranno una bella cornice per questo prodotto di qualità editoriale. L’editore Paolo Tosti, parla di un contributo alla Quintana e alla città. Il giornale si potrà trovare (in omaggio), presso l’Azienda di Soggiorno a porta Romana, la Biblioteca comunale in piazza dell’Erba, alla libreria Luna in via Gramsci e anche negli esercizi commerciali del centro storico. Molti negozi lo esporranno anche in vetrina. In copertina c’è la bella top model internazionale e madrina della Quintana oltre Oceano, Eleonora Pieroni.

4Al pari degli altri numeri monografici già pubblicati (questo è il settimo), si compone di 100 pagine patinate ed è ricco di foto, arte, curiosità e interviste. L’edizione è stata curata nella grafica dall’art director Pier Paolo Ramotto e impaginato da Marco Properzi. Bellissime le immaggini, concesse dal bravo fotoreporter Stefano Preziotti che rendono anche questa edizione molto emozionante. All’interno, ci sono anche le foto di Marco Cardinali e quelle degli archivi di Nino Bartoli e Foto Futura di Valeriana Sisti: sono importanti frammenti dei primi vespri settembrini di 70 anni fa.

3Fra i collaboratori del giornale, la firma più prestigiosa del giornalismo umbro, quella di Sandro Petrollini, che ha intervistato il presidente della Quintana, Domenico Metelli. E’ un’intervista fatta con il cuore e il crisma del giornalista esperto. Petrollini, oltre ad essere stato inviato speciale e capo redattore de Il Messaggero, insegna alla prestigiosa scuola di giornalismo di Perugia, dove nascono i futuri cronisti della TV, della radio e della carta stampata.

5Ha reso emozionante questa edizione con la sua agile penna, anche Pia Fanciulli: ha intervistato il sindaco Nando Mismetti. C’è anche un’intervista del direttore Gilberto Scalabrini alla vedova di Paolo Giusti. E’ accompagnata da foto inedite del plurivittorioso che corse la sua prima quintana nel 1954. Aveva solo 12 anni. Il cavaliere bambino volle onorare il nome del padre Cruciano, portacolori del rione Contrastanga, travolto e ucciso pochi mesi prima da un cavallo imbizzarrito, in sella al quale si trovava Paolo.

Interessante anche il pezzo di Eleonora Pieroni, che ha posto l’accento sulle caratteristiche che deve avere una donna per essere una brava e bella dama. Parla di palazzo Candiotti, dimora nobiliare del 1700 e sede di Presidenza e museo dell’Ente Giostra della Quintana, Roberto Silvestri, responsabile del servizio musei.

L’undicesimo rione, invece, quello del comitato centrale, è tratteggiato dal maestro di palazzo Alessandro Castellani.

I dieci binomi vanno in passerella con il commento di Mauro Silvestri; mentre la penna di Sergio Villa, ex cavaliere di giostra ed esperto di equitazione, suggerisce alcune soluzioni per rendere più selettiva la terza tornata, visto che ormai per i cavalieri infilare anche l’anello da 5 cm di diametro è un gioco da ragazzi. Ci sono poi le pagine dedicate alla storia dei Rioni, ricche di foto.

Si parla anche della signora Antonia Tomassoni, la fiorista di via Umberto I°, che, dal 1965, cinge di alloro i cavalli vincitori.

Altri articoli, riguardano la Fiera dei Soprastanti che si è svolta domenica scorsa. C’è poi il Gareggiare dei convivi, l’arte in tavola, ovvero la buona gastronomia della cucina locale e umbra, ormai diventata un biglietto da visita della Quintana e di Foligno, in Italia e nel mondo. Le 100 pagine si chiudono con una recensione della nostra Redazione sul libro dell’amico fotografo Tonino Romagnoli, che racconta ritratti, pose di uomini e donne d’altri tempi. Insomma, un numero da conservare in biblioeca.

 

 

  (977)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini