L’Associazione Scientifica e Culturale Biosphera festeggia i 20 anni di attività. Lo scopo dell’associazione è quello di promuovere lo studio, e la diffusione di uno sviluppo sostenibile nelle dimensioni economiche, ambientali e sociali, culturali e manageriali

1PERUGIA – Si è parlato di “Pace, turismo, sviluppo sostenibile”, nella Conferenza Internazionale promossa dall’Associazione Scientifica e Culturale Biosphera impegnata, da 20 anni, nella diffusione della Strategia dello Sviluppo Sostenibile. Il fulcro della discussione sono state le modalità di implementazione delle Strategia per lo Sviluppo Sostenibile in vista del Programma 2015-2030 delle Nazioni Unite per i 17 obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile . Lo scopo dell’associazione Biosphera è quello di promuovere lo studio, e la diffusione di uno sviluppo sostenibile nelle dimensioni economiche, ambientali e sociali, culturali e manageriali.

Stefania Quaglia, vice presidente Associazione Associazione Biosphera, nella sua introduzione ha affermato come la parola ‘sviluppo sostenibile’ spesso sia usata per dire tutto e niente, per questo è utile approfondire l’argomento interessando amministratori e operatori del settore così da capire il modo in cui seguire la crescita dei nostri territori.

“Nei paesi in cui ci sono guerre, lo sviluppo, va di pari passo con la pace, così come il turismo, elemento che non si sviluppa nei territorio interessati dai conflitti. Dobbiamo- ha ricordato Riccardo Ricci Presidente Biosphera – cominciare a ragionare su queste tre parole per riuscire a far sviluppare economicamente i paesi più emarginati”.

Erika Borghesi intervenuta per un saluto dell’Ente Provincia ha affermato come questo Palazzo voglia essere la casa delle associazioni.“La Provincia di Perugia ha deleghe importati come la manutenzione di edifici scolastici e strade. Proprio recentemente, lavorando ad un censimento che il Governo ha richiesto sulla viabilità ci siamo resi conto di avere 661 tra ponti e viadotti da manutenere.

Sulle infrastruttura serve investire risorse per riuscire a conservarle in buono stato evitando tragedie come quella di Genova”. A seguire sono intervenuti Gianfranco Costa Fondatore Centro Internazionale per la Pace fra i poli, Adriano Ciani delegato della cooperazione Internazionale dell’associazione, Anna Celestini Associazione DASS, Cristina Canuti assessore alle politiche sociali del comune di Deruta, Lorena Rosi Bonci e Bruna Mazzoni con il progetto “Festival del Turismo Sostenibile”. A chiudere Urbano Barelli Vicesindaco di Perugia. (109)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini