sabato 8 e domenica 9 settembre un “evento-zero” che anticiperà la 51^ edizione. Prezzi dimezzati per chiamare a raccolta il pubblico di appassionati Nel programma gare di endurance e attacchi, la magia del Gala Equestre e giochi con i pony

mostra-cavallo-1CITTA’ DI CASTELLO – La storia della Mostra Nazionale del Cavallo di Città di Castello ricomincia sabato 8 e domenica 9 settembre con un “evento-zero” che anticiperà la 51esima edizione del 2019 nella nuova sede del parco Alexander Langer: una location suggestiva, con oltre 50 mila metri quadrati a due passi dai monumenti e dalle testimonianze artistiche più importanti della città, dalla torre civica al campanile cilindrico, dalle opere di Raffaello e Signorelli, fino alle creazioni di Alberto Burri.

bacchetta-duranti“Une scelta che riporta la Mostra del Cavallo alle sue origini e che rappresenta un segnale importante alla città, perché valorizza insieme alla manifestazione anche il centro storico e le sue risorse artistiche e culturali, con una scommessa che dà una prospettiva importante al futuro della rassegna”, ha sottolineato nella conferenza stampa di stamattina il sindaco Luciano Bacchetta, che, nel ringraziare gli organizzatori per il lavoro svolto per far ripartire la kermesse, ha plaudito al contributo importante dato dai privati e con l’assessore al Commercio e al Turismo Riccardo Carletti ha richiamato l’attenzione “sulle grandi potenzialità del parco Alexander Langer, che oltre a offrire una cornice molto bella all’evento, può rappresentare un volano economico rilevante per le attività e i flussi turistici del centro storico e dell’intera città”.

planimetriaDopo un anno di interruzione, che è servito per rilanciare l’operatività del sodalizio e creare le condizioni per una collocazione alternativa della kermesse, con alle spalle i soci Comune di Città di Castello e Regione Umbria, insieme al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, il presidente dell’Associazione Mostra Nazionale del Cavallo Domenico Duranti ha affidato l’organizzazione dell’evento all’imprenditore tifernate Marcello Euro Cavargini, espressione della cordata di privati che affianca con idee e disponibilità economiche i soggetti pubblici promotori dell’iniziativa, ai quali ha offerto supporto per gli eventi sportivi il Comitato Regionale Fise Umbria, con la presidente Mirella Bianconi Ponti, e il Gal Alta Umbria per le iniziative promozionali. Ne è nata una manifestazione all’insegna della sperimentazione, con una dimensione diversa, una formula e soluzioni logistiche nuove, che punterà a ristabilire lo storico legame tra la rassegna e gli appassionati.

cavargini-bianconi-ponti“Con questa edizione dimostriamo che la Mostra del Cavallo è viva e riparte con grande convinzione”, ha affermato il presidente Duranti, che ha messo in evidenza “l’importanza strategica di puntare su un luogo pubblico come il parco Langer, nel quale, grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale, è possibile dare stabilità e prospettive alla manifestazione che altrimenti sarebbero state precluse, con un ragionamento complessivo su formula e logistica che già da questa edizione ha permesso di razionalizzare e ridurre i costi organizzativi e anche i costi per il pubblico, e in particolare le famiglie”.

belloniPer rispetto del pubblico di appassionati, in occasione di un “evento-zero” dall’impronta sperimentale in vista dell’edizione 2019, ma anche per favorire la rinascita di una passione sopita da un anno di interruzione, l’Associazione Mostra Nazionale del Cavallo ha deciso, infatti, di praticare condizioni di accesso alla manifestazione assolutamente favorevoli. I prezzi dei biglietti saranno tutti dimezzati: il tagliando di ingresso giornaliero sarà in vendita a 5 euro e sempre al costo di 5 euro sarà possibile assistere al Gala Equestre, con la possibilità di abbinare l’entrata alla manifestazione e allo spettacolo serale al costo complessivo di 8 euro. Non pagheranno nulla, invece, i bambini e i ragazzi fino a 14 anni di età e i disabili con accompagnatore.

“Per rilanciare la Mostra abbiamo fatto un lavoro serio, selezionando le professionalità migliori disponibili sulla piazza per ognuno degli eventi che andremo a proporre al pubblico”, ha evidenziato Cavargini, che ha dato conto dell’intenzione di “far vivere la manifestazione tutto l’anno, con eventi e iniziative che permettano di alimentare una passione per il cavallo che nel nostro territorio è sempre stata forte”.

Il programma degli eventi sportivi prevedrà la disputa del 2° Trofeo Alberto Gentili di Attacchi Sportivi, che sarà organizzato congiuntamente da Fise e Fitetrec-Ante grazie all’accordo raggiunto tra i rispettivi presidenti nazionali, Marco di Paola e Alessandro Silvestri. Il pubblico potrà ammirare un derby addestrativo sperimentale lungo un percorso a ostacoli, che sarà valevole anche come tappa del Trofeo stagionale estivo G.I.A., del Trofeo Francesco Mattavelli e come tappa del Circuito amatoriale Fitetrec-Ante. La competizione porterà al parco Langer attacchi per cavalli e pony, singoli e pariglie, con atleti delle categorie esordienti ed esperti. Sotto l’egida del Comitato Regionale Fise Umbria verrà promosso anche il 2° Trofeo Mostra Nazionale del Cavallo di Endurance, gara regionale organizzata dall’associazione Wild Horse, che sarà valevole per l’Umbria come selezione per la Coppa delle Regioni 2018. Lungo un itinerario ad anello di circa 30 chilometri che solcherà la pista ciclopedonale dell’asta del Tevere si sfideranno binomi provenienti da tutto il centro Italia, per le categorie CEN B (90 chilometri – velocità), CEN A (60 chilometri – regolarità), Debuttanti (30 chilometri – regolarità). “Come tifernate ho sentito il dovere di fare qualcosa per la mia città e assicurare il massimo impegno per dare un contributo alla rinascita di una manifestazione importante per tutto il movimento equestre”, ha detto la presidente Bianconi Ponti, che ha messo in evidenza il rilievo degli eventi patrocinati dal Comitato Regionale Fise Umbria e la positiva sinergia con la Fitetrec-Ante, che ha permesso di dare vita a una collaborazione inedita per promuovere gli attacchi sportivi.

Nell’arena dell’anfiteatro del parco Langer il Gala Equestre delle ore 21.00 sarà l’attrazione delle serate di sabato e domenica, con le conferme del regista Nico Belloni, firma degli show più importanti nel settore, e di Bartolo Messina, uno degli artisti più celebri e apprezzati nel panorama internazionale. Il pubblico avrà la possibilità di ammirare due ore di numeri inediti ed esibizioni estratte dai prestigiosi tour mondiali “Apassionata” e “Cavalluna”, i mini-horse e il cavallo da Guinness dei primati Charlie, i volteggi spericolati degli Aragonas e Cavalieri Maremmani. In scena ci saranno anche due stelle della monta da lavoro, l’amazzone umbra Sofia Bacioia, recentemente laureatasi campionessa europea di monta da lavoro per la seconda volta, e il campione italiano di specialità David Jimenez Romero. “Per me la nuova sede della Mostra del Cavallo, con la sua vicinanza al centro storico della città, e il suo anfiteatro, con un impatto scenico straordinario che porterà il pubblico a stretto contatto con i cavalli, sono scelte ideali per rilanciare la manifestazione”, ha puntualizzato Belloni, nel sottolineare come l’esibizione di Bartolo Messina sarà una delle pochissime occasioni dell’anno in Italia per godersi l’artista più celebrato a livello internazionale per i numeri con i cavalli in libertà.

Agli show equestri la Mostra del Cavallo dedicherà quest’anno un’attenzione particolare, aggiungendo allo gala esibizioni al mattino e nel pomeriggio, sia il sabato che la domenica, con dimostrazioni di alta scuola e monta vaquera, giovani artisti, i numeri dell’Ippocirco di Orvieto e i pony games.

Per i bambini ci saranno divertimenti a cavallo su misura grazie al Club Le Pistrine – ASD F.E.E.L. di Citerna, che proporrà il Villaggio del Pony, nel quale tutte le mattine la possibilità di salire in sella sarà abbinata alla conoscenza delle figure del maniscalco e del groom, con le loro indispensabili attività di cura del benessere dell’animale. I più piccoli potranno avvicinarsi, così, al metodo F.E.E.L. (Formazione Etologica ed Equitazione in Leggerezza), che mette in primo piano il rispetto per il cavallo e per il suo benessere in ogni attività con l’uomo. Un’esperienza che sarà possibile approfondire anche nel Battesimo del Pony, in programma nei pomeriggi di sabato e domenica nell’area riservata alle attività per i bambini.

I visitatori avranno a disposizione un servizio di ristorazione con due postazioni e la possibilità, quindi, di vivere l’intera giornata all’interno del parco Langer, a stretto contatto con i cavalli e gli eventi della manifestazione.

La Mostra Nazionale del Cavallo sarà inaugurata sabato 9 settembre alle ore 10.00, con una sfilata in carrozza che partirà da piazza Garibaldi e attraverso il rione San Giacomo accompagnerà le autorità presenti al parco Alexander Langer per il taglio del nastro di apertura dell’evento, dopo un giro attorno alle mura urbiche della città. (159)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini