1TERNI – Venerdì 14 settembre p.v, alle ore 17, presso la Sala del Caffè Letterario della BCT, il Gruppo Archeologico DLF Terni darà inizio alla diciassettesima stagione di attività con un incontro spettacolare e mirabile, in cui il relatore Paolo Chiatti ci trasporterà, con quella particolare eleganza comunicativa che lo contraddistingue, alla scoperta di uno degli artisti simbolo del Rinascimento italiano.

Con ”Esoterica Segnatura. La camera delle meraviglie di Raffaello” verremo catapultati nella “meraviglia”, quel sentimento che per Platone e Aristotele è all’origine della sapienza e quindi della filosofia, indagando ed approfondendo l’analisi storico-artistica che si addentra nell’opera di questo eccelso interprete dell’epoca d’oro, contraddistinta dalla ricerca del Bello e dell’armonia.

La potenza espressiva di Raffaello è in grado di creare un codice figurativo immortale, tanto da toccare il vertice della bellezza e del sublime, irradiandosi dovunque dopo la morte così precoce dell’artista, brillando così a lungo e profondamente da illuminare e scaldare tutto il successivo classicismo. Nonostante la sua avventura terrestre così breve, anche se intensa e bruciante, la vita del maestro ha assunto un’aura di mito e leggenda, avvalorata dalle molteplici chiave interpretative con cui le sue opere possono essere lette.

Nel corso della conferenza gli affreschi della Stanza della Segnatura verranno pertanto riletti in chiave esoterica e simbolica, portandone alla luce aspetti affascinanti e nascosti, tali da simboleggiare l’equilibrio, il senso dell’armonia, la solennità calma e serena, tratti distintivi non solo delle opere di Raffaello, ma di quell’arte tutta sua.

  (137)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini