Uto Ughi, Barbara De Rossi e Maddalena Crippa tra i protagonisti della rassegna artistico-culturale in programma fino al 28 ottobre ad Amelia. Tra gli appuntamenti anche visite, degustazioni e trekking per conoscere le bellezze del territorio

1AMELIA – Uto Ughi, Barbare De Rossi, Maddalena Crippa e Dario Cassini. Questi sono soltanto alcuni dei protagonisti di Ameria Festival, manifestazione artistico-culturale giunta alla sua sesta edizione, in programma ad Amelia dal 21 settembre al 28 ottobre, organizzata dalla società Teatrale e dal Comune di Amelia e patrocinata dalla Regione Umbria. I

l cartellone  della rassegna, intitolata all’antico nome romano della città, è stato presentato nella sala Partecipazione di Palazzo Cesaroni dalla presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi, dal Presidente della Società teatrale Riccardo Romagnoli e dal sindaco di Amelia Laura Pernazza .

“In questi sei anni – ha detto Donatella Porzi – Ameria Festival ha saputo catalizzare una grande attenzione  ottenendo dei riconoscimenti importanti. Tra questi, il contributo del Fus (Fondo Unico per lo spettacolo) ottenuto dal Mibact, che testimonia l’alto livello degli artisti e degli eventi proposti”.

Gli appuntamenti saranno articolati, di massima, nei week end: i venerdì saranno destinati alla grande musica, i sabati alla prosa e le domeniche al turismo culturale con eventi che puntano alla scoperta della città mediante itinerari archeologici, sotterranei,  enogastronomici e paesaggistici.

Quest’anno, come sottolineato da Riccardo Romagnoli,  ad inaugurare la rassegna, sarà la Carmen di Bizet, il 21 settembre. Tra gli eventi di punta, lunedì 24 settembre il concerto di Uto Ughi con i Filarmonici di Roma, il 28 settembre il duo violino e pianoforte Nordio-Lovato e sabato 29 la prosa con Barbara De Rossi e Francesco Branchetti protagonisti dell’opera “Il diario di Adamo ed Eva”.

Nel terzo week end, venerdì 5 ottobre, di scena la danza con la compagnia Algeciras Flamenco, mentre sabato 6 ottobre sul palco salirà Dario Cassini in “Faccio del mio peggio”. Venerdì 12 ottobre appuntamento con “una favola musicale”: l’Orchestra Europa Musica presenterà “Pierino e il lupo”, di Sergej Prokofiev.

Sabato 13 ottobre tornerà la grande prosa con Maddalena Crippa nei panni di Penelope in “Odissea: un racconto mediterraneo ”mentre venerdì  19 ottobre riflettori accesi sulla lirica con Trouble in Tahiti, opera in 7 scene di Leonard Bernstein. Sabato 20 ottobre ancora grande prosa con “Amici e bugie” di Mattia Borghese.

Il week end conclusivo vedrà protagonisti venerdì 26 ottobre la musica sacra francese con l’Orchestra sinfonica Europa Musica – Istituzione Corale Romana e sabato 27 la Banda musicale dell’Arma dei Carabinieri.

Il 27 ottobre alle 18, presso la Pinacoteca, sarà inoltre ospite Antonio Tajani, presidente del Parlamento Europeo che parteciperà al dibattito coordinato dal giornalista Rai, Marco Frittella. Il 27 ottobre inoltre, sarà consegnato  il prestigioso premio Barbarossa, giunto alla 23esima edizione che in passato è stato attribuito  a personaggi come Corrado Mantoni, Giorgio Albertazzi, Terence Hill e Gigi Proietti.

“Ringrazio Comune e Regione, gli enti che ci hanno dato la possibilità di realizzare Ameria Festival – ha detto Romagnoli –  La manifestazione, grazie anche al riconoscimento del Fus, ottenuto con  punteggio particolarmente elevato, quest’anno può competere con i più prestigiosi festival nazionali. Il Festival rappresenta inoltre, una promozione artistica e culturale ma anche economica, con un importante indotto sul territorio”.

Sede elettiva del Festival sarà l’antico Teatro Sociale, gioiello settecentesco di rara bellezza, ma molti altri eventi saranno disseminati in tutta la città: visite guidate al circuito museale cittadino (22 e 23 settembre), itinerari enogastronomici con mercatini assaggi e degustazioni (30 settembre), itinerari alla scoperta dell’antica Ameria Romana (7 ottobre), itinerari guidati con per d’epoca (14 ottobre), raduno di Ferrari (21 ottobre) trekking urbano (28 ottobre.) (109)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini