Dal nostro inviato speciale GILBERTO SCALABRINI
Foto di STEFANO PREZIOTTI

1FOLIGNO – Ancora poche ore di attesa, poi il fascino del barocco scenderà in piazza. Sarà una serata magica e, fra le più belle dame del reame, ci sarà anche lei, la top model Eleonora Pieroni, che sfilerà con il Comitato centrale. Eleonora ha preso la scena sulla copertina di ECO, lo speciale in distribuzione gratuita, tutto dedicato alla Quintana. La rivista sta andando ancora a ruba e per molti turisti  è  il biglietto da visita della festa barocca e della città. Noi che ECO lo abbiamo disegnato e programmato, non avevamo dubbi, perchè anche gli altri numeri monografici editati dalla Kroma Editrice sono piaciuti al grande pubblico dei lettori . Sono numeri  da collezione. Lo speciale Quintana di settembre 2018 si può ancora trovare presso l’azienda di Soggioprno a porta Romana, oppure alla biblioteca comunale, alla libreria Luna in via Gramsci e questa sera per la sfilata presso la postazione microfonica dello speaker a piazza san Domenico. E’ gratuito e sono 100 pagine ricche di foto, storia, interviste, curisoità.

2Ma torniamo alla sfilata del corteo storico della Giostra della Quintana della Rivincita. Sarà uno spettacolo messo in piedi dallìarchitetto della festa, il presidente della commissione artistica Stefano Trabalza. Uno spettacolo bello, fastoso, straordinario nei colori e nella preziosità degli abiti e degli splendidi gioielli dei figuranti.A piazza san Domenico, quartier generale della contrada del Cassero, il corteo rionale sarà salutato dai fuochi dartificio, in onore al cavaliere Luca Innocenzi, vincitore del palio di giugno scorso. I fuochi saranno spoarati dal cortile della chiesa di santa Maria Infraportas, cncesso dal parroco don Aquilini. Suoneranno anche le campane del tempio per far festa al popolo giallo, che ancora non ha metabolizzato il trionfo del suo portacolori.

3Molte le allegorie. Sarà tutto uno sfilare di morbidi velluti, di fini broccati, di lini dai colori tenui, di veli dalle sinuose trasparenze. Anche le acconciature delle dame saranno fantasiose e ispirate a celebri dipinti d’epoca. Elegantissimi nei loro costumi della moda francese anche gli uomini. Nel 1600 erano coinvolti nella politica dei sovrani al fine di collaborare con loro ad azioni difensive o espansive. In cambio ricevevano il riconoscimento di un titolo e ampi possessi fondiari, che divennero poi la base della loro forza economica. Questa sera a sfilare saranno più di 700 personaggi, tutti in rappresentanza delle dieci contrade e del comitato centrale che è l’undicesimo rione. Ogni contrada ha una propria storia e una precisa identità.

4In passato, Foligno era divisa in 17 Rioni, poi la ripartizione territoriale furono ridotti a dieci, tenendo presente la delimitazione cittadina all’interno della città del 1776. Dieci son, dunque, i Rioni prescelti e tutti di distinguono per i colori araldici e per gli stemmi, riferibili a documentazione di archivio di epoca più tarda rispetto al XVII secolo.. Ogni contrada ha la propria storia intessuta sia nella parte urbana e monumentale di Foligno, sia nella parte operativa per quanto concerne la manifestazione nella sua globalità. Per molti folignati la contrada è tutto: è un territorio, un popolo, una sede, un organismo democratico, una bandiera. (7726)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini