1FOLIGNO – Conclusa la Giostra della Quintana è già tempo di Quintanella, la giostra dei piccoli (la sfida all’anello si corre in sella ad una bicicletta), che si svolge nella frazione di Scafali con la partecipazione di oltre 450 bambini. La manifestazione prende il via oggi fino a domenica 23 settembre.

Nel corso della presentazione dell’iniziativa, il presidente dell’Ente Giostra Quintanella, David Fantauzzi, ha ricordato, tra l’altro, che “la Quintanella è di Foligno, non più solo di Scafali dove la manifestazione è nata. Non è soltanto un gioco ma un’occasione di crescita culturale per lo studio della storia e dei costumi”.

L’assessore al patrimonio, Elia Sigismondi, ha sottolineato che “la Quintanella esercita una funzione fondamentale per la crescita di bambini e ragazzi. Nel pomeriggio verrà inaugurata – grazie all’apporto del Comune che ha finanziato il recupero – la palazzina “Don Giuseppe Cavaterra”, a servizio della frazione di Scafali. Sarà intitolata al sacerdote che si è impegnato a lungo a favore della comunità. E’ importante dare spazi pubblici adeguati nel territorio”.

Per l’assessore Graziano Angeli, “la Quintanella rappresenta una ricchezza e un patrimonio per la città, oltre ad occuparsi di coloro che sono in difficoltà”.

Il programma della Quintanella, propone, tra l’altro, per martedì 18 settembre, “Le vie dei sapori”, cena itinerante nei convivi rionali, per mercoledì 19 sono in programma la staffetta dei rioni e il lancio della sfida. Giovedì 20 settembre serata alla Villa dei Cedri, a Scafali, si terrà la gara “de lo dolce desinare” tra i rioni. Venerdì 21 settembre si sfidano i tamburini dei rioni, sabato 22 settembre è la volta del corteo storico e domenica 23 settembre, alle 16, l’evento più atteso, la giostra della Quintanella. Seguirà la premiazione.

  (182)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini