1PERUGIA – Il corpo è stato ritrovato nel piazzale delle Poste, tra Case Bruciate e Fontivegge, dove avviene lo smistamento della corrispondenza. Era da poco passata la mezzanotte, quando una telefonata al 113 avvertiva la Polizia che c’era un uomo agonizzante a terra. Quando gli agenti della “volante” sono giunti sul posto, per l’uomo di nazionalità tunisina –già conosciuto dalle forze dell’ordine-, non c’era più niente da fare. Era morto a seguito di una  coltellata al torace.

Presentava anche una ferita alla testa, che s sarebbe procurato durate la caduta. Forse c’è stata prima una lite e poi il regolamento di conti  per uno sgarro, presumibilmente legato al mondo dello spaccio, sfociato nel terribile delitto. L’arma, un grosso coltello, non è stata ancora ritrovata. Il tunisino era regolarmente residente in Italia, perchè  sposato con una donna italiana.  Risiedeva nella zona di Fontivegge.

Polizia e carabinieri lo hanno arrestato più volte per spaccio di sostanze stupefacenti. Adesso, si attende l’esame necroscopico, che sarà eseguito dal medico legale Laura Paglicci Reattelli, per saperne di più sul colpo mortale al costato e alla testa. Sul posto, a coordinare le indagini, è intervenuto il Mario Formisano. Il medico legale è stato

  (173)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini