1SPOLETO – La Sala Pegasus a Spoleto da poco è stata alla ribalta del mondo dello spettacolo  per aver ricevuto un premio prestigioso alla Mostra del cinema di Venezia come luogo di eccellenza per la cultura.

Il 22 settembre tre note poetesse l’hanno onorata con i loro versi!Lo spettacolo si è alternato tra musica, poesia e pittura.   Angela Ambrosini, Anna Manna, Augusta Romoli  hanno donato momenti di grande intensità poetica al pubblico spoletino! Un pubblico abituato a spettacoli di gran classe! Un pubblico scelto , addestrato ad assaporare l’arte da 61 anni di Festival dei due Mondi!

Non si è ancora spento l’eco del grande successo di pubblico e di critica della 61° edizione del Festival e la città di Spoleto , dopo l’Estate spolentina , accoglie con gioia l’associazione PIANETA POESIA di Firenze che ha organizzato questo spettacolo di scambio artistico tra LA PITTURA , LA MUSICA E LA POESIA. Il Presidente dell’Associazione  PIANETA POESIA, il critico letterario Giuseppe Baldassarre, ha organizzato il primo Incontro d’Arte con uno spettacolo suggestivo che apre al dialogo ravvicinato tra tre discipline artistiche di grande coinvolgimento. Così i versi  si avvicendano alle immagini dell’arte figurativa di Marco Lombardo mentre incantevoli musiche allieteranno lo spettacolo. Per le musiche al clarinetto Federica Ceccherini al pianoforte Giacomo Romoli.

Augusta Romoli vive a Firenze, ma è legata da affetti familiari a Spoleto, ed è merito suo questo Rendez-vous tra Spoleto, Firenze Roma. Angela Ambrosini vive a Pistoia e svolge intensa attività culturale . Anna Manna romana, poetessa pluripremiata e molto nota per la sua organizzazione di Premi letterari nazionali,  è legata a Spoleto dalla sua poesia che ha trovato proprio in Spoleto un luogo di grande ispirazione.

Ha dedicato a Piazza del Duomo una lunga lirica che è stata donata nel 2016 a Casa Menotti durante la presentazione del suo ultimo libro di poesie “Le poesie di Monteluco” Nemapress edizioni. Monteluco è meraviglioso luogo di verde natura e profonda spiritualità che sorge proprio sopra la cittadina umbra.

A Monteluco si trova il convento di San Francesco che è tappa importante  della via Francigena. Ma Monteluco è anche il Bosco Sacro, affascinante sito naturale anticamente dedicato agli dei pagani. Di questo connubio tra sacro e profano il Bosco conserva l’intrigante messaggio che Anna Manna ha voluto esprimere in versi nella raccolta prefata dal poeta  Mario Narducci, con  introduzione di Neria de Giovanni e commento di Fabio Scialpi.
La poesia Piazza del Duomo è stata accolta con grande successo di pubblico e coinvolgimento emotivo intenso. Le dolcezze della poetessa Angela Ambrosini hanno aperto la lettura dei versi sul palcoscenico abilmente acceso da Giuseppe Baldassarre.Anna Manna ha avvinto gli spettatori in un abbraccio ideale con Spoleto  attraverso io suoi versi di grande coinvolgimento. Augusta Romoli ha concluso il suo intervento poetico  lanciando un appello per la diffusione della poesia in una società priva di sentimenti veri.I momenti musicali hanno siglato un afflato sincero tra gli artisti .Un’operazione artistica a più voci dove la pittura di Marco Lombardo ha rinnovato la possibilità di dialogo tra le varie arti.  (Nella foto, Anna Manna) (206)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini