Chiusa la vi edizione dell’isola del libro Trasimeno. Il premio assegnato a Enrico Menestò e Mino Lo Russo nell’ultimo cafè letterario della stagione

1PASSIGNANO SUL TRASIMENO – Si è conclusa nella serata di domenica 23 settembre la sesta edizione dell’Isola del libro Trasimeno. La manifestazione di Italo Marri, sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, è giunta all’ultimo cafè letterario di questa stagione, iniziata in giugno nelle suggestive location allestite a Passignano sul Trasimeno.

Proprio nella Terrazza Lidò è stato assegnato il premio ‘Raccontami l’Umbria in un libro’, giunto alla sua quarta edizione. Il riconoscimento è andato al professor Enrico Menestò e al giornalista Mino Lorusso. Il cafè letterario, coordinato dal procuratore generale della Repubblica a Perugia Fausto Cardella, ha visto presentati ‘Santa Chiara da Montefalco monaca agostiniana’, curato dall’accademico Menestò, e ‘Il saio e la lince’, libro di Lorusso che, quasi come un viaggio spirituale, percorre nel tempo e nello spazio l’Umbria, di borgo in borgo, tra differenze sociali, storiche e paesaggiste che rendono così unico il cuore verde d’Italia agli occhi di un umbro di adozione.

Ed è radicata nell’Umbria del XIII-XIV secolo anche la vicenda di santa Chiara, monaca devota alla croce e alla passione di Cristo, il cui cuore, si narra, fu aperto dopo la morte e in esso furono trovati proprio i segni della passione. Si chiude così il cammino dell’Isola del libro Trasimeno che per tutta l’estate, attraverso incontri, dibattiti e mostre, ha offerto agli appassionati intervenuti e ai lettori un viaggio suggestivo nella lettura e nel mondo dei libri, con particolare attenzione al tema della donna, filo conduttore di tutta questa manifestazione, proprio al femminile. (108)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini