1FOLIGNO – La XX edizione dei Primi d’Italia, il Festival Nazionale dei Primi Piatti, è terminata ieri nella splendida cornice del centro storico di Foligno. L’edizione, dedicata alle donne, ha confermato il suo trend positivo di crescita, con grande soddisfazione dei visitatori, dei partner e della società organizzatrice, Epta Confcommercio Umbria.

2È stata – spiega Aldo Amoni, Presidente di Epta – un’edizione importantissima. Arrivare a venti edizioni è qualcosa che va celebrato al meglio e noi ci siamo riusciti, senza risparmiarci né prima né durante l’evento. Ringrazio la mia squadra, gli espositori, gli sponsor, il pubblico e Confcommercio Umbria, che continuano a darci i riscontri e la fiducia necessari per crescere.

3Solo ieri, ultimo giorno del festival, abbiamo avuto a Foligno 60.000 presenze! Una cifra incredibile per questa città. E non siamo stati solo noi a beneficiare di questo incredibile flusso di visitatori: bar, ristoranti, alberghi e commercianti in genere hanno visto un aumento esponenziale dei loro affari. Noi, come figli di Confcommercio, non possiamo che esserne entusiasti. L’indotto che generano I Primi d’Italia è indiscutibile.

4Riscontro estremamente positivo anche per le singole sessioni del Festival. Gli appuntamenti di A Tavola con le Stelle con Viviana Varese, Cristina Bowerman e Silvia Baracchi hanno registrato il tutto esaurito. I Primi d’Italia Junior, svoltosi a Palazzo Candiotti, ha visto la partecipazione di circa 500 vivacissimi bambini e gli appuntamenti di domenica con Masha & Orso hanno continuato a ricevere richieste giorni dopo il raggiungimento del limite massimo di posti.

5Le sere del Festival hanno, inoltre, visto la pizza straripante di visitatori per i grandi ospiti del palco: Anna Tatangelo, Gessica Notaro, Giovanni Ciacci, Chiara Francini, Gianluca Impastato, I Gemelli di Guidonia, la P-Funking Band e tanti altri. La colonna sonora di Radio Subasio e il potenziamento dei treni grazie a Trenitalia hanno reso ancora migliore l’esperienza del pubblico. Splendida anche la risposta del pubblico ai Villaggi del gusto, da quello internazionale della paella al nuovissimo villaggio dei Vini d’Italia, passando da quello di Anna Moroni, dei primi di pesce di Porto Sant’Elpidio,  e tutti gli altri, per un totale di 18 aree degustative dislocate per tutto il centro storico.

6Ottimi risultati per tutti. Tanto entusiasmo per le food experience e gli appuntamenti firmati Molitoria Umbra con Anna Moroni, per gli spettacoli del palco di piazza della Repubblica e per il convegno Mangiare bene… mangiare meglio a cura di Epta e Afam.

Ecco qualche numero della XX edizione del Festival: 16 Villaggi pieni di commensali, 2.000  kg di pasta cucinati, oltre 600 kg di pesce, 250 kg di tortelli, 600 kg di riso e più di 7.000  di degustazioni solo nel villaggio dell’Amatriciana per un totale di oltre 100.000 presenze.

Dopo quattro giorni intensi – conclude Amoni – siamo esausti ma veramente felici e pronti a ripartire. Questa XX edizione non è un traguardo ma un trampolino di lancio per fare ancora di più e ancora meglio. E, infatti, ci sono già tanti progetti incredibili che bollono in pentola per l’anno prossimo! Appuntamento a Foligno dal 26 al 29 settembre 2019!

Per informazioni: www.iprimiditalia.it, facebook: @festivaliprimiditalia; twitter: @IPrimidItalia; instagram: @iprimiditalia; youtube: @iprimiditalia. È anche possibile scaricare l’app del Festival, firmata Ubico, su www.iprimiditalia.app. (142)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini