Presentato in Regione il primo gemellaggio del Comune di Deruta. Il Sindac Toniaccini: "momento storico”. Sabato cerimonia ufficiale nella sala del Consiglio

1PERUGIA  – Rilanciare l’artigianato derutese lavorando su più campi, perché la ceramica di Deruta, e i suoi manufatti, sono presenti in moltissimi musei del mondo. Nasce da questa volontà il gemellaggio tra il comune di Deruta e il comune di Gzhel, città a 60 km da Mosca, famosa per la sua tradizione ceramica artistica.

Oggi nel palazzo della Regione Umbria il gemellaggio è stato presentato alla presenza di Lurisa Gravilova presidente dell’associazione Russia in Umbria, Michele Toniaccini sindaco di Deruta e Pericle Moretti Vice presidente Associazione Deruta nel mondo. “L’appuntamento da non perdere – ha detto Toniaccini – è quello di sabato alle 17,30 quando accoglieremo la delegazione russa per siglare ufficialmente il patto di gemellaggio con la città di Gzhel.

Questo primo gemellaggio rappresenta per noi una opportunità di crescita e sviluppo che aiuterà, insieme ad altre iniziative che questa amministrazione sta sviluppando, a far uscire dalla crisi il settore ceramistico. Anche altre città in altri stati, come Spagna, Polonia e Tunisia hanno manifestato la volontà di siglare un gemellaggio con la nostra prestigiosa città”.

“Ho sempre visto Deruta come una città impossibile da raggiungere – ha ricordato Gravilova – invece questa nuova amministrazione ha subito accettato di fare questo gemellaggio con Gzhel. Queste due città si sono scelte, come due fidanzati, perché il loro elemento comune è la ceramica. Il gemellaggio avverrà che tra scuole e università presenti nel territorio Russo”. A chiudere la presentazione è stato Moretti che ha sottolineato come sia importante far tornare il turismo e i visitatori nel centro di Deruta “la nostra associazione vuole essere di supporto al Comune nel rilancio del nostro artigianato artistico”.

Dopo l’esibizione della Banda Musicale Città di Deruta e la visita guidata al Museo Regionale della Ceramica, dove proprio sabato è prevista la chiusura della mostra “Back To Deruta”, si terrà un apericena nella terrazza del museo, organizzato dall’Associazione Pro Deruta, dall’Associazione Deruta nel Mondo  e dall’Associazione “Russia in Umbria” che hanno collaborato all’accoglienza della delegazione russa in Umbria. (118)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini