DOMANI, SABATO 6 E DOMENICA 7 OTTOBRE LA MANIFESTAZIONE AL CENTRO DELL’EVENTO “L’ITALIA DEL TARTUFO”

1CITTÀ DI CASTELLO – La trifola di Città di Castello sbarca a FICO. Fervono i preparativi di tartufai e produttori per la trasferta di sabato 6 e domenica 7 ottobre a Bologna dove trifola ed eccellenze del territorio saranno ospiti di FICO, nell’ambito dell’evento “L’Italia del Tartufo”, a cui partecipano tutte le città che tra le loro caratteristiche possano annoverare anche questo pregiato ingrediente.

2“Alla vigilia del quarantennale lanciamo la prossima mostra del tartufo, la numero 39, su vetrine internazionali, con un messaggio che parte dall’attrattività del tartufo per parlare anche di altre eccellenze della nostra terra, come l’arte e la cultura. Ma Fico sarà soprattutto un palcoscenico di grande visibilità per la mostra del Tartufo tifernate, che verrà presentata ad un pubblico di giornalisti, tour operator e ai prestigiosi brand che sono presenti in pianta stabile al Centro fiere di Bologna” spiegano l’assessore al Turismo e Commercio Riccardo Carletti e il rappresentante della Comunità Montana Alto Tevere Umbro Mauro Severini “siamo presenti nei maggiori saloni dedicati al tartufo per promuovere una cultura, che anche l’Unesco sta riconoscendo tra i patrimoni dell’umanità.

Insieme alle città del tartufo, Città di Castello sta inserendosi nei circuiti internazionali dell’enogastronomia di qualità, uno dei settori a maggiore traino dell’export italiano. Naturalmente il coordinamento degli enti pubblici facilita un sistema territoriale maturo in cui operatori privati e l’esercito dei cavatori svolgono il lavoro più importante, dato che sulle tavole dei nostri ristoratori e nei negozi dei nostri produttori il tartufo è presente, nelle sue varietà tutto l’anno.

È questa continuità che ci distingue e ci pone tra i luoghi in cui il tartufo è un marchio di fabbrica, un prodotto veramente tipico. In questo senso la presenza a FICO è per noi una tappa obbligata e insieme un’occasione di comunicare l’immagine turistica del territorio a partire dalla sue eccellenze enogastronomiche”. Il programma dell’evento “L’Italia del Tartufo” prevede nella mattina di sabato 6 ottobre la presentazione dell’associazione “Le città del Tartufo” e della candidatura Unesco alla stampa e il taglio del nastro nella piazza principale di FICO.

Subito dopo ci sarà la visita alle aree espositive, e alla Sala della Fondazione dove sarà presentato agli invitati il filmato che accompagna la candidatura Cerca e cavatura del Tartufo in Italia. Conoscenze e pratiche tradizionali; la giornata proseguirà con degustazioni e analisi sensoriali dei prodotti tipici di eccellenza, simulazioni di cerca e cavatura del Tartufo, in una tartufaia allestita e di proprietà Urbani Tartufi; incontri con il pubblico nel Teatro Arena per una divulgazione meno scolastica del trtufo sia come prodotto enogastronomico che come prodotto culturale con il coinvolgimento dei tartufai e dei loro cani.

“Ci aspettiamo – concludono Carletti e Severini – un pubblico molto interessato ed eterogeneo, visto il trend dei flussi che quotidianamente visitano FICO, al quale poter presentare Città di Castello e anticipare programma e materiale informativo sulla 39° Mostra del Tartufo”, in programma nel centro storico tifernate da giovedì 1 novembre a domenica 4. A Bologna anche il consigliere delegato alla promozione del tartufo Luigi Bartolini, i produttori locali e Marino Marini che, con il Centro di formazione G.O. Bufalini, curerà le degustazioni all’insegna di ricette tipiche e dei presidi altotiberini. (85)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini