Alle 18.30 la premiazione del vincitore della prima edizione del Premio letterario nazionale Opera Prima “Severino Cesari”, Daniele Mencarelli. Con lui anche gli altri due autori nella terzina finalista, Emanuela Canepa e Roberto Camurri. In giornata anche la diretta di Radio 3, l'incontro allo Zenith con Selvaggia Lucarelli e l'anteprima dello spettacolo teatrale dedicato a Cesari “Con molta cura

1PERUGIA – Continua l’edizione 2018 della rassegna editoriale Umbrialibri. Tra le tante iniziative di rilievo della seconda giornata, la premiazione della prima edizione del Premio letterario nazionale Opera Prima “Severino Cesari”, vinto da Daniele Mencarelli (ore 18.30, Aula Magna). Ad anticipare la cerimonia la presentazione del libro Maestro Severino a cura di Giacomo Papi (Belleville editore), con Goffredo Fofi e Giacomo Papi; interverranno Giancarlo De Cataldo, Concita De Gregorio, Carlo Lucarelli, Gianni Riotta, Michele Rossi, Simona Vinci (ore 17.30). Dedicato a Cesari anche il debutto dell’evento teatrale “Con molta cura”, liberamente tratto dal suo omonimo libro, spettacolo scritto e diretto da Valeria Patera, con Lorenzo Gioielli e la partecipazione in voce di Galatea Ranzi, alle 21.30 nella Basilica di San Pietro.

Oltre a Cesari, la manifestazione vuole ricordare anche altri umbri che hanno dedicato la vita alle idee e alla loro cura: Aldo Capitini, Tullio Seppilli, Clara Sereni. Dopo l’omaggio a Clara Sereni di venerdì 5, alle 16.30 nella Sala Monografie, Lanfranco Binni e Goffredo Fofi omaggeranno Aldo Capitini a 50 anni dalla morte. Tra i tanti attesi ospiti della tre giorni perugina, l’attrice Laura Morante, che, intervistata da Pino Strabioli, presenterà il proprio esordio letterario, la raccolta di racconti Brividi immorali (La Nave di Teseo), alle 16 nell’Aula Magna.

Non mancherà lo spazio dedicato all’attualità “pop” con Selvaggia Lucarelli e il suo ultimo libro Casi umani. Uomini che servivano a dimenticare ma che hanno peggiorato le cose edito da Rizzoli (alle 17, Cinema Zenith), e con Alessio Giannone, in arte Pinuccio, esperto di comunicazione virale e ideatore e interprete di video pungenti ed ironici (ore 18.30, Sala Monografie). Entrambi gli incontri saranno presentati da Matteo Grandi.

Si rinnova la collaborazione con Radio 3 e, anche quest’anno dalle 15 alle 16.45, Loredana Lipperini condurrà in diretta da Perugia la trasmissione Fahrenheit. Nell’Aula Magna, alle 10.30, la presentazione del quaderno a stampa della IX edizione del concorso di scrittura “Marco Rufini” (Storie Sottobanco) che quest’anno, per la prima volta, si è aperto alla poesia, alla canzone d’autore e alla graphic novel, tecniche di narrazione che si vanno ad affiancare alla scrittura di racconti brevi.

Presentano Paolo Benvegnù (canzone), Stefano Dal Bianco (poesia), Antonio Vincenti in arte “Sualzo” (fumetto) e Simona Vinci (racconto). In apertura e chiusura della presentazione DJ set di Basskiller. Lo spazio dedicato alle scuole vedrà protagonisti Enzo Fileno Carabba e Mimmo Coletti con Emma Perodi e la scrittura per ragazzi. Una scrittrice gothic horror ottocentesca, nel centenario della morte; la lettura della novella L’Incantatrice riscritta da E.F. Carabba sarà a cura della Compagnia della Ruzza, con Giorgio Pinai e Mirko Revoyera (Aula A ore 10.30).

Alle ore 15 nel Corridoio del Trecento, “Editori KmZero”, la prima edizione Premio Regionale miglior libro edito in Umbria 2017/2018 assegnato dalle librerie umbre; un concorso unico nel suo genere, volto a premiare la migliore produzione editoriale in Umbria, stimolare lo sviluppo di proposte di qualità della regione e promuoverne la diffusione nelle librerie umbre.

Sempre alle 15, ma nella Sala Monografie, è la volta del primo romanzo della giornalista e blogger Lucrezia Sarnari, Dieci cose che avevo dimenticato (Rizzoli); insieme a lei Michele Rossi, responsabile editoriale della Narrativa italiana di Rizzoli. Nell’Aula F (aula lignea) alle 15.30 la presentazione del libro Quant’è vero Dio. Perché non possiamo fare a meno della religione di Sergio Givone (Solferino), professore Emerito di Estetica nell’Università di Firenze.

“Gli anni di piombo in un processo specchio di un’epoca: Giulio Andreotti e l’omicidio di Carmine Pecorelli”, è il titolo della tavola rotonda che vedrà a confronto Fabrizio Bracco, Alvaro Fiorucci, Raffaele Guadagno, Sergio Materia e Tamara Pelucchini, coordinati da Francesca Romana Elisei, giornalista e conduttrice della rubrica giornaliera di Tg2 Insieme (Aula F – aula lignea ore 17). (107)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini