affreschi-3ASSISI – Un sabato ricco di concerti con Assisi Pax Mundi. La musica sacra francescana invade i luoghi di San Francesco in occasione della quinta edizione della rassegna internazionale di musica sacra Francescana.

Domani (sabato 20 ottobre) sarà una giornata interamente dedicata alla musica, all’ascolto e all’incontro con tre concerti nei luoghi simbolo di San Francesco.

Sabato 20 ottobre la musica prenderà il via fin dalla mattina alle 11.30 si esibirà il Coro Monte Colmenacco e Corale interparrocchiale di Nesso (Nesso) e il Coro Symphonia (Pratovecchio), il concerto si terrà presso la cattedrale di San Rufino. Alle 17.30 l’appuntamento è presso la Chiesa di San Pietro con il Coro Polifonico “Francesco d’Assisi” (Sassari). Alle 20.30 presso la Basilica Superiore di San Francesco ci sarà l’appuntamento culmine della rassegna, il concerto finale che vedrà la partecipazione e l’esibizione di tutti i gruppi iscritti.

Assisi Pax Mundi si conferma una rassegna sempre più importante: sette concerti gratuiti e aperti a tutti, quindici gruppi corali provenienti da varie parti d’Italia e del mondo, oltre trecento coristi e musicisti, cinque luoghi francescani, vari generi musicali tra cui il gospel e la musica popolare. La manifestazione 2018 si conferma davvero emozionante e ricca di appuntamenti da non perdere legati dal tema di questa edizione: “Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno” (Gv. 6, 51).

A guidare la musica in questa quinta edizione il tema dell’Eucarestia. Assisi, città particolare per la sua vocazione all’incontro e alla promozione della pace e del rispetto, continua a promuovere e diffondere una cultura del dialogo che davvero accolga tutti e a tutti proponga i valori del bene comune, dietro l’esempio e lo stimolo di S. Francesco e di S. Chiara. La rassegna “Assisi Pax Mundi”, organizzata dalle Famiglie Francescane di Assisi con la collaborazione della Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco e giunta alla sua quinta edizione, intende proprio offrire una possibilità di dialogo per la comunione e la pace. Gli artisti che vi partecipano sono infatti invitati non solo a presentare il proprio repertorio, ma anche ad incontrare gli altri nella stupenda cornice della città del Poverello e a condividere esperienze e sentimenti che arricchiscono reciprocamente. Padre Giuseppe Magrino parla del carattere non competitivo della manifestazione proprio per consentire l’incontro e il dialogo e sottolinea l’importanza del tema di questa edizione: “L’Eucarestia è fonte e culmine della vita cristiana ed è anche cuore della spiritualità francescana”.

Domenica 21 ottobre la manifestazione si concluderà con una solenne Celebrazione Eucaristica nella Basilica Superiore di San Francesco (alle 10.30) e l’esecuzione del Cantico delle Creature di p. Domenico Stella, con la partecipazione di tutti i cori e i gruppi strumentali.

 

  (119)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini