Domenica 28 ottobre alle ore 11, nella Nuova Monteluce dove ha sede ora la rinnovata clinica, la presentazione alla stampa con interventi delle autorità civili e religiose. Alle ore 15.30 la clinica invece “incontrerà” il quartiere di Monteluce con una iniziativa pubblica

1PERUGIA – In occasione dell’avvio della sua attività nell’area della Nuova Monteluce, domenica 28 ottobre alle ore 11 sarà inaugurata e presentata alla stampa la Nuova Clinica di Porta Sole. Oltre che la famiglia Cucchia – Maria Rita, Alberto e Marco – e al direttore sanitario Costanza Bracco, all’inaugurazione interverranno Paolo Giulietti, vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve, Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria, l’assessore regionale alla sanità Luca Barberini, il sindaco di Perugia Andrea Romizi, Franco Moriconi, rettore dell’Università degli studi di Perugia, e Graziano Clerici, direttore sanitario di CEMER (Centro Europeo per la Medicina e la Ricerca).

Dopo i vari interventi seguirà una visita guidata per consentire a giornalisti, fotografi e operatori video di conoscere la struttura.

Nata nel 1938 a Porta Sole, la clinica quest’anno, nel 2018, compie anche 80 anni. Una storia che quindi prosegue, tra passato e futuro, proprio in occasione di un importante anniversario che è così celebrato con una nuova struttura, più grande (9mila mq), più funzionale e completamente rinnovata nelle strumentazioni e nei servizi. La Casa di Cura è una struttura sanitaria accreditata con la Regione Umbria per alcune discipline specialistiche e che ora si conferma, sempre più, un’eccellenza medica cittadina, regionale e del centro Italia.

Una clinica che dalla sua storica sede di Porta Sole ora trova una nuova sistemazione contribuendo così anche a restituire, nel solco della tradizione, vita ed attività al complesso della Nuova Monteluce, storicamente sede dell’ex-ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, ed anche al quartiere. Pure per questo motivo il pomeriggio del 28 ottobre, dalle ore 15.30 la clinica incontrerà con un evento pubblico le associazioni di quartiere per presentarsi anche alla città. Tra le altre, interverranno anche le associazioni ‘Avanti Tutta’ e ‘Giacomo Sintini’, impegnate a finanziare progetti in ambito oncoematologico e sanitario. (157)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini