Hanno violano il divieto di ritorno nel Comune di Orvieto

1-copia-2ORVIETO – Continua l’attività della Polizia di Stato finalizzata a prevenire il crimine diffuso, in particolare i reati predatori, attuati con servizi mirati nelle zone che possono risultare più “appetibili” ai pendolari del crimine, come le stazioni ferroviarie, i parcheggi e le aree dei centri commerciali.

Ed è vicino ad un supermercato di Orvieto che la Squadra Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza, sabato mattina, ha riconosciuto due ragazze rumene, già allontanate dalla città con il provvedimento del divieto di ritorno per tre anni emesso dal Questore di Terni Antonino Messineo, a causa dei numerosi precedenti penali e della totale assenza di motivazioni per trovarsi ad Orvieto. Le giovani di 26 e 23 anni, residenti a Roma, sono state denunciate per la violazione della misura.

Come è successo il 1 novembre ad un italiano, riconosciuto in questo caso dalla Squadra Volante, in servizio di controllo del territorio nel centro cittadino. L’uomo, un senzatetto 57enne della Provincia di Arezzo, era stato allontanato da Orvieto nel luglio scorso, a causa dei suoi precedenti penali e non avendo alcun motivo che potesse giustificare la sua presenza in città.

  (36)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini