Nella terra del Sagrantino come negli Stati Uniti d’ America, in Canada, in Asia e in Europa, uniti per celebrare il “NET CANCER DAY” dal 9 all’11 novembre

1MONTEFALCO – Una realtà, quella dell’associazione A.I.NET (Associazione Italiana Tumori Neuroendocrini), nata nel 2001 a Montefalco, che da anni si batte per sostenere la ricerca nel campo dei NET e divulgare le informazioni per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle difficoltà della diagnosi precoce, ancora compromessa per la mancanza di informazioni sui sintomi complessi e associati a problematiche meno impattanti e non riferite al cancro.

Una battaglia, quella di A.I.NET, che viene confortata da una serie di successi per quanto riguarda l’approccio terapeutico e la cura nei centri specializzati, sempre più numerosi ed efficienti (Perugia, Napoli, Genova, Torino, Milano). Un lavoro di decenni, portato avanti dai ricercatori italiani, moltissimi nel comitato scientifico dell’associazione. A.I.NET, entra a pieno titolo nell’Inca Cancer Alliance, l’associazione mondiale sui NET: “the global voice” a supporto dei pazienti con Net è l’imperativo di Inca una macro-associazione che riunendo sotto la stessa sigla le associazioni di tutto il mondo, diventa “un’arma di difesa” più grande ed efficace per sottoporre al mondo la conoscenza di questa malattia insidiosa e ancora poca conosciuta. Con la giornata mondiale sui Net (Net Cancer Day), il 10 novembre il mondo delle associazioni daranno rilievo alle loro mission, comuni a tutto il mondo dei Net. Agendo simultaneamente – si legge nell’ enunciato dell’INCA – in molti luoghi e in molti Paesi si può garantire che la voce dei pazienti con Tumore Neuroendocrino sia ascoltata da più persone.

Il 10 novembre ci si riunirà in tutto il mondo presso le sedi delle associazioni pazienti con NET e in Italia a Montefalco nella sede della Piazzetta Don Brizio Casciola , negli ospedali, negli ambulatori preposti, con dibattiti, interazioni, scambi di opinioni sulla necessità di azioni politiche coordinate a livello nazionale ed internazionale, mettendo insieme tutti gli stakeholder delle comunità oncologiche sui NET per camminare insieme verso lo stesso obbiettivo.

Momenti ricreativi e rilassanti faranno da cornice agli incontri, in contrapposizione alle tematiche prettamente   oncologiche, con long coffee all’americana te all’ inglese per gli anglosassoni: a Montefalco una “maratona” dal 9 all’11 novembre, ricca di appuntamenti, incontri medico paziente, e un convegno scientifico al Palazzo del Comune Sala Consiliare, il 10 novembre alle 15.30.

Un convegno di alto valore scientifico con la presenza di moltissimi studiosi di tutta Italia che faranno il punto sullo stato attuale della ricerca e delle nuove cure. Grazie alla tecnologia sarà possibile connettersi col mondo: dirette skype da New York, filmati e saluti dalle altre associazioni, che accorceranno le distanze unendo, anche se virtualmente e in differita per questioni di fuso orario, la voce di tutto il mondo NET!

Per finire momenti di prosa con l’attrice Barbara Amodio, nota all’associazione per le sue performance in occasione delle precedenti edizioni e per i festeggiamenti dei 15 anni di A.I.NET. Attraverso la sua voce si ripercorreranno brani di opere shakespeariane sempre attuali e universali. (170)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini