Si terrà venerdì 23 novembre 2018, ore 21.15 al Teatro Concordia

1MARSCIANO – La Filarmonica Città di Marsciano festeggia la Patrona della Musica e il traguardo dei 215 anni di attività con l’immancabile Concerto di Santa Cecilia. L’appuntamento per gli amici e sostenitori della Filarmonica e per gli appassionati di musica è per venerdì 23 novembre alle ore 21.15 presso il Teatro Concordia di Marsciano.

 Un’ulteriore ricorrenza verrà celebrata nel corso della serata: i 150 anni dalla morte del compositore Gioacchino Rossini. Non a caso, per descrivere l’intenso 2018 della Filarmonica, sembra appropriato far ricorso ad un termine appositamente coniato per le sinfonie del Maestro pesarese. Come nelle opere rossiniane, la Filarmonica, seppur continuamente impegnata in prove e in servizi civili e religiosi, ha affrontato dei veri e propri “crescendo”: periodi in cui le attività si intensificano con uno sforzo e un piacere condivisi.

 Terminati i preparativi per il carnevale, culminati nella riuscitissima sfilata dei carri organizzata dalla Proloco, da maggio a luglio 2018 il “crescendo” è stato evidente. A fine maggio la Filarmonica si è esibita in centro a Perugia per la manifestazione “Non ho l’età”. Il 2 Giugno ha partecipato, in collaborazione con il Comune e con la sezione Anpi di Marsciano, alla lettura collettiva della prima parte della Costituzione. Sabato 23 Giugno si sono aperte le porte del Complesso Museale di San Francesco a Montefalco per un suggestivo concerto inserito tra gli eventi della rassegna “Una banda al Museo” patrocinata dall’Anbima regionale: una fusione di musica e arte visiva che ha consentito di riscoprire e valorizzare alcuni tra i più importanti poli museali del nostro territorio.

Il giorno seguente la Filarmonica è stata protagonista del consueto concerto di San Giovanni. L’edizione 2018, ricca di sorprese e di collaborazioni con cantanti e musicisti, è stata molto apprezzata dal numeroso pubblico presente. A distanza di pochi giorni dalla serata di San Giovanni ha avuto inizio la rassegna bandistica “Marsciano Estate”. La Filarmonica ha ospitato, il 29 giugno, la Banda Città di Umbertide e il 7 luglio la Banda e le Majorettes di Magione. Il 30 Giugno a Todi, insieme al Chorus di Marsciano e agli altri cori presenti per la III edizione della rassegna “Cori nella valle”, la Filarmonica ha eseguito il Và Pensiero e l’Inno di Mameli. Il “fortissimo” è stato raggiunto con l’esibizione in una affollatissima e assolata Piazza della Signoria alla presenza del Presidente Nazionale Anbima, M° Lazzeri. La Filarmonica di Marsciano è stata l’unica banda umbra a suonare a Firenze per la manifestazione “Musica in Città” organizzata dal Maggio Musicale Fiorentino.    

 Dopo le meritate ferie, a settembre un’altra impegnativa sfida è stata affrontata dalla Filarmonica. La partecipazione al Secondo Festival Internazionale Non Concorso di Città della Pieve è stata un fondamentale momento di studio e di approfondimento musicale per tutti i componenti. La Commissione del Festival, composta da prestigiosi autori e Maestri del calibro di Lorenzo Pusceddu, Marco Somadossi e Michele Mangani, ha elargito apprezzamenti e i propri preziosi consigli. Appena una settimana dopo il Festival è stata la volta della Mezzanotte bianca della Musica d’Arte alla quale hanno preso parte cori, bande, tra cui la Filarmonica, ed altri ensemble. Particolarmente coinvolgente è stato il gran finale in Piazza IV Novembre con l’esibizione di tutti i gruppi.

 Un nuovo “crescendo” musicale ed organizzativo attende la Filarmonica per gli imminenti festeggiamenti di Santa Cecilia. Già da qualche mese i musicisti stanno preparando, con l’attenta guida del Maestro Antonio Diotallevi, i brani da concerto. Il repertorio, vario e continuamente rinnovato, consisterà in brani originali per banda, trascrizioni di brani rock, jazz e, ovviamente, di due ouverture tratte da opere di Rossini. La Filarmonica si esibirà, inoltre, durante le celebrazioni eucaristiche di domenica 18 presso la Chiesa Parrocchiale San Giovanni Battista di Marsciano e di domenica 25 presso la Chiesa Santa Maria Assunta di Ammeto. Infine, musicisti, familiari e amici della Filarmonica si ritroveranno insieme per il pranzo sociale.

 Nonostante i 215 anni, la Filarmonica non si ferma, affronta le continue sfide musicali e le occasioni di crescita ed acquista nuovo vigore ed entusiasmo anche grazie alle giovani leve che provengono dalla Scuola di Musica “Suona con Noi”. Ma affinché tutto ciò sia possibile sono indispensabili il calore e il supporto di tutta la cittadinanza che, in occasione del concerto, con un piccolo contributo, potrà tesserarsi ed associarsi con la Filarmonica.

  (98)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini